Archivi Mensili: luglio 2014

Nello scrigno del tempo: Cantanapoli, quel derby dei giornali raccontato da Massimo Gramellini

Un’altra perla dal fondoscala della memoria. La scissione del “Giornale di Napoli” (inverno 1994) agli albori della Prima Repubblica raccontata magistralmente da Massimo Gramellini STAVOLTA a Napoli il Quarantotto lo fanno dicci di sinistra e berluschini. Dietro gli effetti speciali

Pubblicato in fascisteria, nel Palazzo, Nello scrigno del tempo Taggato con: , , , , , , , ,

Nello scrigno del tempo – L’italia allo specchio dell’eversione nera

La recensione di Fascisteria scritta da Giorgio Boatti per Tuttolibri, il 1° ottobre 2001. Indimenticabile … NELLA memoria del nostro Paese il terrorismo – di qualunque sfumatura – è un’oscura terra di nessuno s’interpone tra Storia e cronaca. Ordito sommerso

Pubblicato in consigli di lettura, fascisteria, la battaglia della memoria Taggato con: , , , , , , ,

Sangue sparso, Emma Moriconi racconta la trasferta a Potenza e replica al mio intervento

  In un lungo servizio per il suo “Giornale d’Italia” Emma Moriconi racconta la sua trasferta potentina, promuovendomi a interlocutore privilegiato della serata (e del terzo tempo) e di questo non posso che ringraziarla, anche per il garbo con cui

Pubblicato in fascisteria, la battaglia della memoria, nelle strade Taggato con: , , ,

Il caso Sanchez, ovvero l’infiltrato sionista e lo stalinismo all’acqua di rose

 Care compagne e cari compagni,  in questa intervista del primo luglio scorso – e quindi pochi giorni prima della sciagurata guerra scatenata da Israele – un sedicente “giovane fotoreporter italo-israeliano” parlava dell’attacco contro i palestinesi come di “una necessità irrinunciabile

Pubblicato in i politici dell'odio, nelle strade Taggato con: , , , , , ,

I familiari di Graziella De Palo: sta per decadere il segreto di Stato, i giornalisti ne facciano buon uso

Ricevo e volentieri pubblico un appello dei familiari di Graziella De Palo ai giornalisti, per cogliere l’occasione rappresentata dall’imminente decadenza del segreto di Stato sul sequestro e l’omicidio della giovane reporter e del suo collega Italo Toni, rapiti da una

Pubblicato in i politici dell'odio, la battaglia della memoria Taggato con: , , , , ,

Sangue sparso, meriti e limiti del primo film che racconta da destra gli anni di piombo a Roma

Ieri ho assistito (e pubblicamente discusso) Sangue sparso il film di Emma Moriconi sugli anni di piombo a Roma, proiettato a Potenza grazie all’impegno personale di qualche giovane (quarantenni)  esponente della destra potentina . Non avendo nessuna competenza cinematografica mi asterrò

Pubblicato in conflitto sociale, fascisteria, la battaglia della memoria, nelle strade Taggato con: , , , , , , , ,

Napolitano il capo della banda, due letture da sinistra: Collazzo e Andriola

Il libro di Ugo Maria Tassinari su Napolitano è intenso, disincantato, profondo (al di là del taglio “giornalistico”) e assai amaro. E’ una riflessione accurata sul ruolo che gli “ex comunisti” hanno giocato in Italia negli ultimi 25 anni e che mi

Pubblicato in consigli di lettura, la battaglia della memoria, nel Palazzo

Il consulente americano: Moro ucciso dalla rigidità br e dall’inettitudine dello Stato

Hanno suonato con troppo anticipo le trombette di Piedigrotta al club degli amici del mistero Moro.  Il consulente americano di Cossiga, che in un libro aveva rivendicato la responsabilità della morte del presidente Dc, arrivato davanti al pm che lo

Pubblicato in conflitto sociale, la battaglia della memoria Taggato con: , , , ,

Omicidio Esposito, quattro giovani romani indagati? Intanto si discute del clima di “guerra tra tifosi”

Sono pischelli (età tra i 23 e i 25 anni) con precedenti da stadio i quattro ultrà che sarebbero stati in compagnia di Daniele De Santis nell’assalto al pullman dei tifosi del Napoli e che ora sono indagati per gli scontri culminati

Pubblicato in conflitto sociale, nelle strade Taggato con: , , , , , , ,

Ci provano ancora ma a Napoli nessuno cerca la vendetta per Ciro Esposito

A lanciare l’allarme ieri sera erano stati in contemporanea il Messaggero e  la Repubblica: “Accoltellato tifoso della Roma”. E parlano subito di una vendetta per Ciro. Anche se, già a leggere le prime notizie, era evidente che si trattava di

Pubblicato in conflitto sociale, fascisteria, nelle strade Taggato con: , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)