Mese: Luglio 2014

Napolitano il capo della banda: il video integrale della presentazione a Senise

Ieri la presentazione di Napolitano il capo della banda a Senise è stata un’esperienza bella e divertente. Grazie agli amici di Lucania tv e al direttore di Radio Senise Centrale, Nicola Melfi che ha organizzato e condotto la serata, l’intera

Taggato con: , , ,

Nello scrigno del tempo: perché ho smesso di scrivere di fascisteria

E’ una domanda ricorrente, quella del titolo. E allora, poiché in questi giorni sto lavorando all’archivio del sito, vi ripropongo una riflessione vecchia di cinque anni e che conteneva in nuce tutti gli elementi che hanno portato al ” cambio

Domani a Roccamonfina, lunedì a Senise (e in tv): gli appuntamenti per presentare Napolitano, il capo della banda

Entra nel vivo il giro di presentazioni del libro Napolitano, il capo della banda. Il primo appuntamento è per domani, 11 luglio, a Roccamonfina, alle 18.30, nella terrazza del Bar S. Lucia, nella piazza Nicola Amore (a fianco al Municipio).  L’incontro inaugura “la

Taggato con: , , , , , , ,

La scrittrice Barbara Balzerani ovvero la ballata del secolo breve

                          Qualche giorno fa ho tirato a distanza le orecchie al deskista del Garantista che si era permesso di specificare che i Nar erano il principale gruppo del terrorismo

#StopFnsi, la Piazza Statuto degli operai sociali dell’informazione

L’otto luglio 1962, a Torino in Piazza Statuto si verificano violenti scontri tra gli operai metalmeccanici in sciopero e le forze dell’ordine. Gli scontri proseguivano dal giorno precedente e continueranno fino al 9. Lo sciopero era stato indetto per il

Taggato con: , , , , , , ,

Il delitto Fanella/5: Grandi e Giulì sull’intreccio tra neofascismo e criminalità

Ugo Maria Tassinari, a seguito dell’omicidio a Roma di uno dei personaggi coinvolti in una pessima vicenda di truffe milionarie, si chiedeva se l’iperviolenza sia consustanziale alla fascisteria. Traducendolo nel più semplice: “Son tutti pazzi questi fascisti?”. Ovvio che, da

Taggato con: , , , , ,

Il delitto Fanella/4 Lo strascico del terrorismo nero, cioè come si costruisce un titolo forzato

Ecco il “ritorno” per il Garantista, prontamente immesso in circuito social da Giuseppe Parente, che ancora non si è ripreso dalla botta della chiusura di ‘Fascinazione’, a cui collaborava indefessamente. Da parte mia, dopo essermi lamentato, della tendenziale estinzione della

Taggato con: , , , , , ,

Il delitto Fanella/3: I gruppi nazionalrivoluzionari, la “promessa mancata” e la via di fuga più breve

Dopo le riflessioni “poetiche” di stamattina, ecco il pezzo pubblicato sul Garantista stamattina (e domani ne esce un altro, di taglio storico …) Si comincia a diradare la nebbia fitta che per l’intera giornata di giovedì ha avvolto il “delitto

Taggato con: , , , , ,

Il delitto della Camilluccia/2: il destino del suonatore Jones e la storia di un ragazzo oltre CasaPound

    E poi se la gente sa, e la gente lo sa che sai suonare, suonare ti tocca per tutta la vita e ti piace lasciarti ascoltare. Quando ieri pomeriggio mi hanno chiesto dalla redazione del Garantista il pezzo sul “delitto della Camilluccia”

Taggato con: , , , , , , , , , , ,

Il delitto della Camilluccia/1: sono tutti pazzi questi fascisti?

A questo punto diventa difficile credere a un’omonimia (nome ed età coincidono): a far parte del commando che ha ucciso uno dei protagonisti dello scandalo Fastweb, stamattina alla Camilluccia, è stato un ex dirigente di CasaPound allontanato dal movimento per

Taggato con: , , , , , ,
Top