Archivi Mensili: dicembre 2015

L’ultimo erede del pastore Butler dissolve le Nazioni Ariane, il maggiore gruppo nazista in America

Sono passati soltanto 11 anni dalla morte del fondatore di Aryan Nations (AN) Richard G. Butler, il leader più noto, con William Pierce, della fascisteria americana, e non c’è più un quartier generale del movimento o un sito web per promuovere congiuntamente

Pubblicato in i politici dell'odio Taggato con: , , , , ,

23 dicembre 1977: la nascita dei Nar. Una storia confusa

23 dicembre 1977, Roma, via dell’ Unione Sovietica: due tizi a bordo di un vespone bianco feriscono con 7 colpi di pistola calibro 32 il sedicenne militante di sinistra di Roma Nord Massimo Di Pilla, già vittima di un precedente

Pubblicato in la battaglia della memoria Taggato con: , , , , ,

21 dicembre 1969: nasce il Movimento politico Ordine nuovo

Il 21 dicembre 1969 veniva fondato da Clemente Graziani e da un manipolo di quadri contrari al ritorno nel Msi deciso da Rauti, il Movimento Politico Ordine Nuovo. Qualche anno fa Radio 3 mi chiese di raccontare, in occasione dell’anniversario

Pubblicato in la battaglia della memoria Taggato con: , , , , , ,

L’antropologia di CasaPound. Goffredo Fofi e il rapporto tra ribellione e violenza

Mi ha molto impressionato la lettura di un’inchiesta/saggio di Maddalena Gretel Cammelli, sociologa, sui Fascisti del terzo millennio, edito da “ombre corte”, una piccola casa editrice di Verona che merita attenzione per le sue scelte, di una delicata commistione accademico-militante. (…) Il

Pubblicato in consigli di lettura Taggato con: , , , , ,

Al lavoro per l’archivio del blog: due interviste importanti e varie amenità

Ieri ho scoperto, con i miei soliti ritmi messicani, che da qualche tempo WordPress prevede tra le modalità di caricamento nel File Manager dell’archivio anche il “drag e drop”. La cosa ha prodotto un notevole incremento nei ritmi del suo aggiornamento.

Pubblicato in Senza categoria Taggato con: , , , , , ,

Radio Islam, la lista nera degli ebrei potenti e la facile profezia di Alessandra Colla

Grande scalpore su “Repubblica” per l’elenco dei docenti ebrei dell’università La Sapienza di Roma riemerso tra i flutti della Rete. Uguale scalpore, perfino con un po’ di sgomento, anche sul “Corriere della sera”: che in preda al panico confonde tempi

Pubblicato in i politici dell'odio

Nel nome di un Dio uccidono, RS 1: Giornalettismo, l’Isis e la fabbricazione del senso

“Nel nome di un Dio uccidono”, un libro (anche) sull’Isis “L’esperienza comune a numerosi movimenti religiosi” che, negli anni ’90 del secolo scorso, “hanno avuto come esito della loro visione apocalittica suicidi collettivi, stragi, ecatombi”, fa da trama all’ultimo libro

Pubblicato in consigli di lettura Taggato con: , , , ,

L’antifascismo 2.0: raccolta di firme online in Lombardia per bandire tutte le organizzazioni fasciste

Si chiede l’immediato scioglimento di tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste, da Forza nuova a Casa Pound a Lealtà Azione alla Comunità militante dei dodici raggi e consimili, che traggono ispirazione dal passato ventennio mussoliniano come dal nazismo e che

Pubblicato in fascisteria Taggato con: , , , , ,

Spunta una pista fascioislamica per la strage a Parigi di gennaio. Ma c’è la lunga mano dei servizi francesi

Un ex mercenario di estrema destra ed ex funzionario del Fronte National ha contribuito ad armare gli stragisti islamici che hannofatto strage a Parigi nello scorso gennaio. Gli ultimi sviluppi nell’indagine sull’assalto alla redazione parigina dello scorso gennaio sembrano usciti

Pubblicato in fascisteria, i politici dell'odio Taggato con: , , , ,

Nel nome di un Dio uccidono: vi presento il mio ultimo libro

La strada per il Paradiso può passare per l’Inferno. È la conclusione a cui arriva Ugo Maria Tassinari nel suo ultimo libro Nel nome di un Dio uccidono (Edigrafema Edizioni, collana DietroFont) dopo aver analizzato l’esperienza comune a numerosi movimenti

Pubblicato in consigli di lettura Taggato con: , , , , , , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)