Archivi Mensili: gennaio 2016

Selvaggio West: morti e feriti per una battaglia tra bikers alla Moto Expo di Denver

Una battaglia con colpi d’arma da fuoco e coltellate è scoppiata sabato pomeriggio alla Colorado Motorcycle Expo di Denver, il più importante show americano al coperto per i bikers, con almeno un morto e sette feriti trasportati in ospedale, tre dei quali

Pubblicato in conflitto sociale

Da Lipsia a Stoccolma dilaga la caccia allo straniero

STOCCOLMA – Si estendono i focolai di tensione etnica nell’Europa settentrionale. Dopo i ripetuti episodi di caccia alla straniero in Germania, praticata dagli hooligans e innescati dalle violenze nella notte di Capodanno a Colonia, ora è la volta della Svezia

Pubblicato in Senza categoria

Una nota del Viminale difende le ragioni di CasaPound contro la figlia del poeta

E’ una causa che si trascina da anni quella tra la vedova de Rachewiltz, figlia di Ezra Pound e Gianluca Iannone, leader di CasaPound. Materia del contendere: il diritto del movimento fascista di usare il nome del poeta alle cui idee

Pubblicato in Senza categoria Taggato con: , , , , ,

Oregon, il video Fbi conferma le accuse dei miliziani: il portavoce freddato da un poliziotto

Doveva essere un grande successo tattico dell’amministrazione Obama: l’occupazione dell’edificio federale nella riserva naturale dell’Oregon sudorientale sconfitta con un blitz efficace e una sola vittima. Si è rivelato un boomerang terribile e vergognoso.

Pubblicato in terrorismo internazionale Taggato con: , , , ,

Oregon, nei social media i miliziani diventano i cowboy gay di Brokeback Mountain

“Arrendetevi”. Subito dopo l’arresto da parte dell’Fbi,  Ammon Bundy, il leader dell’occupazione del Malheur National Wildlife Refuge, attraverso il suo avvocato ha ordinato la resa ai suoi miliziani. Il blitz si è consumato a un posto di blocco, lungo una

Pubblicato in terrorismo internazionale

31 gennaio, Nigeria: raid islamista in un villaggio, 86 morti

Il mese finisce con un duplice massacro, in Siria e Nigeria. Due carneficine, per un bilancio provvisorio di oltre 160 vittime notte 30-31 gennaio Raid di Boko Harama in villaggio nigeriano: 86 morti – Almeno 86 vittime nell’attacco di Boko Harama nella notte a Maiduguri

Pubblicato in terrorismo internazionale Taggato con: , , , , , , , , , , ,

Family day, ci saranno anche CasaPound e Forza nuova: il diavolo e l’acquasanta

“Il 30 gennaio anche CasaPound Italia sarà in piazza, nonostante le nostre riserve sulla natura confessionale del Family Day”. Lo comunica Simone Di Stefano, vicepresidente del movimento che nella sede di via Napoleone III aveva ospitato una leader della comunità

Pubblicato in nelle strade

26 gennaio 2007-2016: tanti auguri, vecchio compagno Oreste Scalzone

Vedi il video: nove anni dopo VENTIMIGILIA, 26 GENNAIO 2007 – “Toccata e fuga” dell’ex leader di Potere Operaio, Oreste Scalzone, in Italia: oggi, in occasione del suo 60/o compleanno è stato per un breve periodo a Ventimiglia. “E’ stata solo

Pubblicato in la battaglia della memoria Taggato con: , ,

Froci, zingari e Vesuvio: la maionese è impazzita

La scorsa settimana abbiamo avuto modo di appassionarci alla querelle tra Sarri e Mancini. La piccola infamia consumata da Mancini (se uno di dà del ricchione lo prendi a pugni non “porti spia alla maestra”) gli si è rivoltata contro:

Pubblicato in politicamente scorretto

Italo, il Family Day: un’altra invettiva contro il politicamente corretto

La polemica che è montata in questi giorni sulla scelta di marketing di Italo di offrire lo sconto richiesto dagli organizzatori del Family Day è indecente, perché, tra l’altro, cancella decenni di storia dei movimenti sociali e sindacali in Italia. Per

Pubblicato in conflitto sociale, i politici dell'odio

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)