Archivi Mensili: giugno 2016

Kyriat Arba, la ragazzina uccisa e la violenza dei coloni ultras

E’ morta la ragazzina israeliana di 13 anni colpita questa mattina nell’attacco palestinese a Kyriat Arba in Cisgiordania. L’assalitore – ucciso dalle forze di sicurezza – è stato identificato come Mohammad Tra’ayra  di 19 anni, del vicino villaggio di Bani Na’im.

Pubblicato in fascisteria, terrorismo internazionale

Afghanistan, Yemen e Somalia, attacchi islamisti: cento morti

30 giugno – KABUL – Un kamikaze si è fatto esplodere oggi a Kabul vicino ad un convoglio della polizia uccidendo 30 cadetti. L’attentato é stato realizzato da tre kamikaze contro altrettanti autobus in viaggio dalla provincia di Maidan Wardak

Pubblicato in terrorismo internazionale Taggato con: , , , , , , , ,

Battaglia a Sacramento tra nazionalisti bianchi e antifa: decine di feriti

Sette accoltellati, nove ricoverati in ospedale, molti altri feriti che hanno evitato di recarsi al pronto soccorso. È molto pesante il bilancio degli scontri di ieri pomeriggio davanti al Campidoglio di Sacramento, sede del Parlamento della California. Protagonisti del confronto

Pubblicato in fascisteria, i politici dell'odio

Io e Avanguardia, amico di Delle Chiaie, più amico della verità

L’annuncio di La Repubblica sul raduno odierno di Avanguardia nazionale, che ha destato assai allarme nella compagneria 2.0, ha in realtà scatenato una tempesta in un bicchiere di acqua. Se invece di fermarsi al benemerito Osservatorio, il giornalista avesse dato

Pubblicato in fascisteria, la battaglia della memoria, Senza categoria

Il sindaco Raggi omaggia e arruola il pm Amato

‘ Chi cerca la verità non resta mai solo’.  La scelta del nuovo sindaco di Roma, Virginia Raggi, di inaugurare il suo mandato con l’omaggio al magistrato Mario Amato, ammazzato 36 anni fa dai NAR, è interessante perché riesce a

Pubblicato in fascisteria, giustizia e politica, nel Palazzo Taggato con:

Mafia capitale, così Carminati finisce incaprettato

La ritrattazione di Roberto Grilli, il pentito il cui battito d’ali ha innescato la tempesta giudiziaria di Mafia capitale, è perfettamente funzionale al disegno strategico dell’accusa. Il narcotrafficante avrebbe infatti dichiarato ai carabinieri del Ros che pur non avendo ricevuto

Pubblicato in fascisteria, giustizia e politica

Capotosti: sono in vacanza ma qualcuno voti per me Sala

Oggi si vota nelle maggiori città di Italia in spareggi abbastanza anomali: un tradizionale centrodestra-centrosinistra, due futuristi dem-5stelle (sarà con ogni probabilità la finale del prossimo campionato nazionale), un napoletanos-centrodestra. E la necessità della scelta secca, data l’estrema varietà dell’offerta politica,

Pubblicato in fascisteria, nel Palazzo

Leeds, Parigi, Orlando, i conti con il terrorismo disorganizzato

Sono passate oramai trentasei ore e non è affiorato ancora nessun elemento che dimostra una qualche minima forma di attivismo politico da parte di Thomas Mair, il 52enne disturbato che nel pomeriggio di giovedì 16 giugno ha ucciso la deputata

Pubblicato in terrorismo internazionale Taggato con: , , , , , ,

I funerali di Stefano e il piccolo mondo antico della fascisteria

Riprendo dalla pagina del gruppo fb Interfaccia una bella testimonianza sui funerali di Stefano Cortini, celebrati stamattina ai Parioli Mi chiama un ex collega di lavoro da Padova: “Domani sono a Roma. Stefano era mio co…mpagno di Liceo, poi ritrovato

Pubblicato in fascisteria, la battaglia della memoria Taggato con: , , , , , ,

Thomas Mair sostenitore neonazista? No, comprava libri per corrispondenza

Thomas Mair, il sospetto killer della parlamentare laburista e filoeuropeista Jo Cox è stato un “devoto sostenitore” di un gruppo neonazista con sede negli Stati Uniti, ma era anche una persona con disturbi mentali ed era stato in terapia. Lo

Pubblicato in fascisteria, i politici dell'odio Taggato con: , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)