Bruciata l’auto del presidente Arci Brindisi: si occupa di migranti

L’auto di un avvocato, Vincenzo Catamo, presidente della sezione Arci di Brindisi e responsabile di progetti Sprar sull’accoglienza dei migranti, è stata incendiata la scorsa notte a San Pietro Vernotico (Brindisi).
Dai filmati di una telecamera di sorveglianza visionati dai carabinieri si vede un uomo avvicinarsi alla vettura in sella a una bicicletta. Ad andare distrutta è stata la Mini Cooper intestata alla madre del professionista.

La solidarietà dell’associazione

. “Sebbene sia quasi certa la natura dolosa dell’episodio restiamo in attesa degli sviluppi investigativi che facciano luce sugli autori e le ragioni del gesto”, dice l’Arci esprimendo solidarietà al presidente Catamo. E’ un uomo, sottolinea l’associazione, “impegnato quotidianamente con tutto il gruppo 
dirigente territoriale di Arci Brindisi in percorsi virtuosi di innovazione sociale, promozione della cultura e accoglienza”. 

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*