Categoria: conflitto sociale

19 aprile 1979. Cesare Battisti: l’agente Digos Campagna l’ho ucciso io

” Per quanto riguarda l’omicidio di Andrea Campagna, cui io ho partecipato sparando, l’indicazione è stata data dal collettivo di Zona Sud, in quanto íl Campagna era stato ritenuto uno dei principali responsabili di una retata di compagni del collettivo

Taggato con: , , , , ,

11 aprile 1979: tre autonomi muoiono a Thiene mentre fabbricano una bomba

Verso le 17.30 dell’11 aprile 1979, a Thiene, in provincia di Vicenza, esplode un ordigno in un appartamento in via Vittorio Veneto 48. Muoiono dilaniati dall’esplosione tre militanti del Gruppo sociale di Thiene, una delle strutture dei Collettivi Politici Veneti.

Taggato con: , , ,

4 aprile 1981: la cattura di Moretti e Fenzi e la parabola del superpoliziotto

Il 4 aprile 1981 sono catturati a Milano Mario Moretti ed Enrico Fenzi. Il leader più noto delle Brigate rosse e il professore universitario passato in clandestinità dopo la clamorosa assoluzione al processo di Genova sono da qualche settimana impegnati

Taggato con: , ,

Torino, corteo anarchico al carcere. Un petardo imcendia un capannone

Un centinaio di antagonisti ha formato oggi pomeriggio un corteo che, partendo da corso Cincinnato, alla periferia della città , si è diretto al carcere torinese ’Lorusso e Cutugno’. Nella casa circondariale sono rinchiusi i 6 arrestati durante lo sgombero dell’Asilo

Taggato con: , , ,

La rivolta ungherese contro la nuova schiavitù del lavoro

Continua la mobilitazione in Ungheria contro la legge sul lavoro voluta da Orbàn, che aumenta la possibilità di ricorrere agli straordinari e allunga a tre anni l’obbligo di pagarli. Una rivolta che ha precise basi materiali e che smonta alle

Case occupate al Giambellino. Gli arrestati: “Non c’è nessun racket”

Non esiste alcuna associazione a delinquere per la gestione parallela dell’assegnazione delle case popolari nel quartiere Giambellino, a Milano. E’ il contenuto, in sostanza, di una dichiarazione spontanea resa nell’interrogatorio di garanzia, davanti al gup Manuela Cannavale, da quattro dei nove antagonisti finiti ai domiciliari lo

Taggato con: , , , , , ,

17 dicembre 1975: le Brigate rosse gambizzano un medico della Fiat di Mirafiori

Un commando delle Brigate rosse ferisce il medico della presse di Mirafiori, dottor Luigi Solerà,  in un agguato tesogli sotto la sua abitazione. Sono circa le 13.30 e il medico sta rientrando a casa, a corso d’Azeglio, per il pranzo.

Taggato con: , , ,

15 dicembre 1978. Nuclei armati gambizzano un banchiere e un magistrato

C’è un rischio insito nel mio tentativo di raccontare rapsodicamente gli anni di piombo, inseguendo gli eventi del quotidiano. E cioè che puntando le luci sulla ribalta, sui “grandi” fatti, si finisce per perdere il movimento di fondo. E quindi

Taggato con: , , , , , ,

14 dicembre 1976: agguato dei Nap, muoiono Martino Zicchitella e un agente

Il 14 dicembre 1976, agguato al vicequestore dell’Antiterrorismo di Roma  Alfonso Noce. I Nap uccidono un agente della scorta, Prisco Palumbo. Sul terreno, colpito alle spalle, presumibilmente da “fuoco amico”, resta anche il nappista Martino Zicchitella. 

Taggato con: , , , ,

11 dicembre 1980: i carabinieri uccidono i brigatisti milanesi Serafini e Pezzoli

Due compagni appartenenti alla nostra organizzazione, militanti nella colonna Walter Alasia “Luca” sono caduti sotto il piombo dei carabinieri. La storia e la militanza di Roberto Serafini e Walter Pezzoli sono simili a quelle dei molti comunisti. Hanno dato la

Taggato con: , , , ,
Top