Archivi del Blog

13 dicembre 2011: Gianluca Casseri uccide due senegalesi a Firenze

Il clou del mio intervento alla trasmissione dell’Infedele del 19 dicembre 2011 dedicato al raid razzista di Firenze concluso con il suicidio dell’autore, Gianluca Casseri, simpatizzante di CasaPound 

Pubblicato in fascisteria, i politici dell'odio

7-8 dicembre 1970/2: il golpe Borghese e i gruppi extraparlamentari

Pino Rauti ha già spiegato l’innamoramento per i militari statunitensi, francesi e greci. Ora aggiunge: In quel contesto storico e politico era per noi inevitabile cedere a suggestioni golpiste. Ma non avemmo comunque alcun rapporto con Borghese. Certo, ricordo che

Pubblicato in fascisteria, i politici dell'odio Taggato con: , , , ,

6 dicembre 1989. “Odio le femministe”: massacro al Politecnico di Montreal

Il 6 dicembre del 1989, un canadese di origini franco-algerine,  Marc Lépine, 25 anni compie il primo femminicidio di massa. Teatro del massacro la sala del Polytechnique di Montreal. Come poi, 25 anni dopo, in alcune circostanze i terroristi islamici

Pubblicato in i politici dell'odio, terrorismo internazionale Taggato con: , , , ,

4 dicembre 1969: raid contro le Pantere nere, uccisi Hampton e Clark

Manca all’alba poco più di un’ora quando otto agenti di polizia dell’ufficio del procuratore della contea di Cook strisciano verso la parte anteriore di una palazzina a due piani nel West Side di Chicago. Altri sei ufficiali controllano la porta sul

Pubblicato in i politici dell'odio, terrorismo internazionale Taggato con: , , , ,

Somalo assalta un campus in Ohio. Ucciso dalla polizia

Paura in un campus universitario a Columbus, in Ohio, per un assalto solitario immediatamente stroncato da un poliziotto.  L’autore dell’attacco al college dell’Ohio è stato identificato “provvisoriamente” come un 18enne somalo: lo riferisce la Cbs citando dirigenti federali. Anche se non

Pubblicato in i politici dell'odio, terrorismo internazionale

Oggi a Potenza la presentazione di “In nome di un Dio uccidono”

“Ha un valore particolare per me presentare il mio saggio sulla violenza di matrice religiosa in un incontro che si pone come tema ‘La pace si fa. Riflessioni in tempo di odio”. Devo perciò ringraziare le amiche di Rasae rubrae

Pubblicato in i politici dell'odio, terrorismo internazionale

15 novembre 1998: muore Stokely Carmichael, il leader del Black Power

Leader dei diritti civili, attivista contro la guerra e rivoluzionario panafricano, Stokely Carmichael è noto per aver reso popolare lo slogan “Black Power”, che a metà anni ’60 ha galvanizzato il movimento dell’identità nera orientandolo in senso più militante, nazionalista

Pubblicato in i politici dell'odio, la battaglia della memoria Taggato con: , , , ,

La protesta contro Trump: spari a Portland, 200 arresti a Los Angeles

E’ sempre alta la tensione e grave l’allarme per il dilagare delle manifestazioni giovanili di protesta contro le elezioni di Donald Trump in America. Un uomo è rimasto ferito da un colpo di pistola sparato durante le manifestazioni anti-Trump a

Pubblicato in conflitto sociale, i politici dell'odio Taggato con: , , , , , , ,

Iowa, è un fanatico sudista il sospetto killer dei due poliziotti

E’ un razzista con nostalgie “confederate” Scott Michael Greene, l’uomo di 46 anni di Urbandale (Iowa) arrestato la scorsa settimana per l’omicidio di due poliziotti in due distinte imboscate e detenuto nella contea di Dallas ovest di Des Moines.

Pubblicato in i politici dell'odio Taggato con: , , ,

4 novembre 1995: un ultrà religioso uccide il premier Rabin

Alle due figure più note dell’ultradestra terrorista israeliana, Baruch Goldstein, l’autore del massacro alla tomba di Abramo, e Yigal Amir, che uccise il premier Rabin giusto 21 anni fa, avevo dedicato un saggio, defunto nel crack del mio ultimo pc.

Pubblicato in fascisteria, i politici dell'odio Taggato con: , , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)