Categoria: anni di piombo

2 luglio 1981, Cuneo: “boia delle carceri” tenta di uccidere Mario Moretti

Cuneo: ora l’omertà nel carcere nessuno parla di Moretti ferito Il capo br accoltellato in cortile dallo spagnolo Farre Figueras DAL NOSTRO INVIATO SPECIALE CUNEO — Non si saprà forse mai perché un «malavitoso» l’altro giorno in carcere ha tentato

Taggato con: , , , , ,

1° luglio 1977. Antonio Lo Muscio: quando lo Stato applica la pena di morte

Nella nostra agenda rossa non ci siamo sottratti alla polemica nei confronti del quotidiano Lotta continua. Qualche volta non erano invece per niente male. Anzi erano proprio bravi in alcune occasioni. Perché furono gli unici ad avere il coraggio di

28 giugno 1973: le Br rapiscono Michele Mincuzzi, ingegnere Alfa Romeo

Tra le schede individuali requisite durante l’incursione all’UCID, c’è anche quella di un oscuro dirigente dell’Alfa, l’ingegner Michele Mincuzzi, specialista in “organizzazione del lavoro,” che viene sequestrato dalle BR il 28 giugno 1973 nel corso di un’azione strettamente collegata con

Taggato con: , , , , , ,

26 giugno 1986: Pierluigi Vigna denuncia il collega innamorato della brigatista pentita

Alcuni giornali (tra i quali La Repubblica e Il Mattino, ma anche lo spagnolo El Pais) pubblicano con rilievo la notizia che il Sostituto Procuratore della Repubblica di Napoli, Olindo Ferrone, uno dei magistrati che seguiva le più delicate inchieste

Taggato con: , , , , ,

Cima Vallona, 25 giugno 1967. Strage dei neonazisti tedeschi o strategia della tensione?

La strage di Cima Vallona segna un salto di qualità nella guerriglia altoatesina. La strage, unica di fuoco fuori dai confini altoatesini, presenta caratteri originali: un tradizionale attentato contro un traliccio dell’alta tensione a Cima Vallona, praticamente al confine con

22 giugno 1977, Lotta continua attacca Prima Linea: quell’editoriale velenoso di Deaglio

“Anche se qualche giovine pensa di stare ripetendo le azioni gappiste di Giovanni Pesce, sotto l’occupazione nazista”. E. D. E’ una coda velenosa quella dell’editoriale che il direttore del giornale, Enrico Deaglio, scrive per analizzare l’attività di Prima Linea e demolirne il progetto strategico.

Taggato con: , , , , , ,

22 giugno 1977, Pistoia. Prima Linea gambizza consigliere dc, dipendente Breda

Poco prima delle otto nel quartiere proletario di S. Marco a Pistoia è stato raggiunto da diversi colpi, pare pallettoni sparatigli da ignoti fuggiti poi su una mini minor, Giancarlo Niccolai vice segretario DC, consigliere comunale, membro del CdF Breda, impiegato nell’ufficio personale. Niccolai è vice segretario per meriti sul campo, crumiro

21 giugno 1978, Genova: le Br uccidono il commissario Esposito. I dubbi di LC

Il 21 giugno 1978 un nucleo di fuoco delle Brigate Rosse, costituito da tre uomini, uccide, mentre si trova a bordo di un autobus, il commissario di polizia Antonio Esposito, dirigente del commissariato di Nervi e in precedenza impegnato nel contrasto del terrorismo di sinistra.

Taggato con: , , , , ,

22 giugno 1978: Squadre operaie armate gambizzano caporeparto dell’Alfasud

Salvatore Napoli, 36 anni, un caporeparto dell’Alfasud di Pomigliano d’Arco (verniciatura), è stato ferito da 5 colpi di pistola alle gambe. L’attentato è avvenuto l’altra sera verso le 18: Salvatore Napoli stava  rincasando quando un commando formato, sembra, da tre uomini, gli ha sparato fuggendo poi su un’Alfasud. Il capo

21 giugno 1977, Roma: le Br gambizzano il preside di Economia, Cacciafesta

Dopo Rossi e Montanelli ecco immancabile la nuova vittima sacrificale destinata a legittimare e gratificare con il suo sacrificio all’altare della normalizzazione di Stato la’campagna di criminalizzazione del movimento, la quotidiana occupazione, militare dell’Università, i carri armati di Milano. L’«eroe nazionale» di turno ha tutti i requisiti necessari alla bisogna.

Top