Autore: Ugo Maria Tassinari
Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Identità insorgenti: no agli arresti domiciliari per l’assassino di Ciro Esposito

I difensori di Daniele De Santis, l’assassino di Ciro Esposito, hanno chiesto gli arresti domiciliari per l’ultrà giallorosso e attivista neofascista, condannato in secondo grado a 16 anni di carcere per aver ferito prima della finale di Coppa Italia tra

2 agosto: tutti i materiali prodotti da Fascinazione e l’Alter Ugo sulla strage

Tutti i materiali in pdf Dalla strage di Bologna al blitz del 28 agosto Dossier sulla strage di Bologna 1a parte Dossier sulla strage di Bologna 2a parte

7 luglio 1973: muore Pietro Secchia, l’ultimo stalinista del Pci

Pietro Secchia, nato a Occhieppo Superiore, nel Biellese, da una famiglia operaia, nel 1903 ad appena sedici anni, partecipa attivamente alle lotte operaie del primo dopoguerra. Nel 1921, Secchia aderisce, come quasi tutti i quadri della federazione giovanile socialista, al

7 luglio 1960, la polizia fa strage a Reggio Emilia: 5 morti, centinaia di feriti

La sera del 6 luglio la CGIL reggiana, dopo una lunga riunione (la linea della CGIL era sino a quel momento avversa a manifestazioni politiche) proclama lo sciopero cittadino. La polizia ha proibito gli assembramenti, e le stesse auto del

6 luglio 2002: muore a Milano Pietro Valpreda

Pietro Valpreda è l’anarchico italiano militante del circolo “22 marzo”, ingiustamente accusato della strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969. Cresciuto in un quartiere popolare, da giovane svolge attività illegali che gli procurano due condanne: nel 1956, quattro anni per rapina a mano armata, nel 1958, per

Strage del metrò di Tokyo: giustiziato il guru e sei membri della setta

Ci sono voluti 23 anni dai fatti e 12 dalla condanna definitiva ma alla fine la lenta giustizia giapponese ha punito sette responsabili della strage di Tokyo del marzo 1995. Applicando un rigoroso criterio gerarchico il primo a essere impiccato

2 luglio 1981, Cuneo: “boia delle carceri” tenta di uccidere Mario Moretti

Cuneo: ora l’omertà nel carcere nessuno parla di Moretti ferito Il capo br accoltellato in cortile dallo spagnolo Farre Figueras DAL NOSTRO INVIATO SPECIALE CUNEO — Non si saprà forse mai perché un «malavitoso» l’altro giorno in carcere ha tentato

Taggato con: , , , , ,

3 luglio 1969, Torino: la battaglia di corso Traiano

La battaglia di corso Traiano, Torino 3 luglio 1969, è uno dei punti più alti del biennio rosso e anticipa l’esplosione dell’autunno caldo. Già narrata magistralmente da Nanni Balestrini in Vogliamo tutto, la autobiografia di uno dei protagonisti della rivolta,

Taggato con: , , , , ,

Niguarda, spezzata in due la lapide per la partigiana Lia

 E’ stata spezzata in due, da parte di persone per ora sconosciute, la lapide-targa dedicata a Gina Galeotti Bianchi, la partigiana Lia, alla quale è intestato il giardino di via Hermada in zona Niguarda. Gina Galeotti Bianchi è stata la

1° luglio 1977. Antonio Lo Muscio: quando lo Stato applica la pena di morte

Nella nostra agenda rossa non ci siamo sottratti alla polemica nei confronti del quotidiano Lotta continua. Qualche volta non erano invece per niente male. Anzi erano proprio bravi in alcune occasioni. Perché furono gli unici ad avere il coraggio di

Top