Bagarre nel Pd napoletano: ma la violenza di sinistra va condannata?

 

Saverio Cilenti, ex consigliere comunale del Pd a Napoli, finirà davanti alla commissione di garanzia per aver aderito alla manifestazione di solidarietà dopo l’assalto degli antagonisti a CasaPound, lo scorso 1° ottobre, nel corso del quale un commerciante che ha il negozio vicino alla sede neofascista è rimasto ferito da una bomba carta. La cosa non lo preoccupa. Anzi, rilancia. E pone una questione molto semplice: se a usare la violenza è l’estrema sinistra invece dell’estrema destra deve essere condannata lo stesso o no? Lui pensa che comunque “sono terroristi”. Sembrerebbe un’ovvietà un approccio bipartisan in materia  in un partito moderato come il Pd dell’era Renzi.  Evidentemente Cilenti tocca un nervo scoperto …

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*