21 novembre 1979: le Brigate rosse uccidono due carabinieri a Genova

brigate rosse
I due carabinieri uccisi

La pattuglia del nucleo radiomobile con il maresciallo Vittorio Battaglini, toscano, 44 anni, e il carabiniere scelto Mario Tosa, genovese, 26 anni esce alle 7 e 10 per prendere servizio e, come di consuetudine, si ferma in via Monti al bar “Angelo” per un caffè.

Il commando terrorista entra subito in azione e crivella di colpi i due carabinieri poi si allontana a bordo di una 128 rubata. Sono raccolti intorno ai due caduti ben 11 bossoli di calibro 9. Una telefonata al “Corriere Mercantile” rivendica l’assassinio ad opera delle Brigate Rosse – colonna Francesco Berardi. Nello stesso periodo la colonna romana ha ucciso due poliziotti di quartiere. La data scelta per l’agguato ha un preciso valore simbolico: il 21 novembre si festeggia la Virgo Fedelis, la Madonna patrona dei carabinieri.

Ai due militari sarà assegnata la medaglia d’oro al valor civile e dedicata una strada a Genova, nel terzo anniversario dell’attentato. Al maresciallo Battaglini è dedicata il comando della compagnia dei Carabinieri ad Arenzano, in provincia di Genova. Ricorda un amico di infanzia di Tosi: “Mentre riceveva dalle mani del Presidente della Repubblica S. Pertini la medaglia d’oro al valor civile, non pianse. A casa, tempo dopo, pronunciò a bassa voce una frase in dialetto Genovese, che mi è rimasta in testa: ‘una madre dà il figlio allo stato e lo stato dà in cambio un piccolo pezzo di metallo che brilla freddo e inutile’, si sbottonò la camicia, alzo il reggiseno e pose la medaglia sul cuore”.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , ,
2 comments on “21 novembre 1979: le Brigate rosse uccidono due carabinieri a Genova
  1. Giordano Roberto Piero ha detto:

    Li conoscevo , quando ero ragazzino mia madre era grave praticamente in coma, e il carabiniere scelto Mario Tosa prontamente buttò giù la porta così fu possibile portarla all’ospedale, era la Primavera del 1979 , lo ricordo sempre con grande affetto

  2. Mario ha detto:

    R.p.i.pace all’epoca ero un giovane carabiniere anch’io di servizio in Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*