Salvini a Napoli. Scontri in Galleria. Ferito un attivista di Insurgencia

lo striscione di insurgencia

Incidenti a Napoli per la visita del vicepremier Matteo Salvini. Il centro sociale Insurgencia è sceso in piazza nel centro di Napoli contro la visita del ministro degli Interni. I dimostranti hanno tentato di forzare il blocco della Polizia all’interno della Galleria Umberto, a cento metri dalla  Prefettura. Nel Palazzo del Governo, a piazza Plebiscito, è in corso il comitato per l’ordine pubblico con il vice premier.
Gli agenti li hanno respinti con una carica di alleggerimento.  Momenti di tensione e uno dei giovani è stato colpito con un manganello alla testa. Per lui una ferita con fuoriuscito di sangue.

La lezione di antirazzismo

I manifestanti di Insurgencia hanno allestito una lavagna in Galleria Umberto I mettendo  in scena una lezione di antirazzismo. I “maestri” hanno criticato la Lega e Salvini sulla sicurezza ambientale e nella scuola italiana. “Per noi sicurezza – spiega uno dei manifestanti – vuol dire prima di tutto che non dobbiamo più morire di tumore in Campania. I rifiuti speciali che le aziende del nord continuano da anni a sversare nella nostra Regione ci uccidono”.
Al termine della lezione i manifestanti hanno dato appuntamento al corteo studentesco in programma domani mattina.  Lo slogan è “Alla vostra sicurezza Napoli si ribella”. Il corteo partirà  da Piazza Garibaldi.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*