La Marsigliese e la curva veronese: le false ragioni del politicamente corretto

Paolo Condò, giornalista della Gazzetta dello Sport e opinionista a Sky Sport, parla nel dopo partita di Verona-Napoli, commentando i beceri cori degli ultras scaligeri: “Non ha nessun senso cantare la Marsigliese se poi inneggi al Vesuvio. A Insigne gli hanno urlato più volte “Vesuvio portatelo via, Vesuvio portatelo via”, è assurdo tutto ciò! Non succede solo a Verona ma certe cose non hanno alcun senso. Ribadisco che il Napoli tra l’altro è la mia favorita per la vittoria finale dello Scudetto”.

La melassa benintenzionata del politicamente corretto non ha perso occasione per spargere le sue tossine domenica. Sbagliando del tutto bersaglio: per la semplice ragione che i tifosi del Verona che hanno inneggiato al Vesuvio (come fanno da almeno trent’anni) non hanno intonato la Marsigliese. Tutt’al più, per rendere omaggio alla Francia sotto attacco, avrebbero potuto cantare la Vandeana, l’inno di quei contadini il cui “sangue impuro” fu versato dai “figli della Patria”  per schiacciarne l’insorgenza.

Certo è che gli ultras gialloblù partecipano numerosi, ogni anno, alla ricostruzione storica delle Pasque Veronesi, l’insurrezione popolare che liberò per una settimana il capoluogo dall’occupazione francese, nell’aprile del 1797. In questo evento, assai partecipato, da anni, si esprime quell’aggregazione tipica del Nord Est di cattolicesimo integrale, indipendentismo veneto, fascioleghismo che ha trovato la sua massima espressione proprio nella città di Giulietta.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*