La Salò di Berlusconi: attacca tutti, anche Napolitano, si allea con Storace e prepara epurazioni

La Salò di Berlusconi: attacca tutti, anche Napolitano, si allea con Storace e prepara epurazioni.

L’incipit: “Ci fu un uso criminale dello spread, su Napolitano sarà la commissione di inchiesta a far emergere i ruoli che ciascuno ha svolto”. C’è qualcosa di nuovo nella minaccia che Silvio Berlusconi indirizza verso il Colle dai microfoni di Radio Capital. Che va ben oltre la trovata propagandistica di una commissione di inchiesta sulla caduta del suo governo. L’ex premier, di fatto, vuole “processare” in Parlamento il capo dello Stato, a suo giudizio vero artefice del complotto che lo ha disarcionato, quello che in privato chiama “il bolscevico”.

Berlusconi 6, la vendetta: superato rambo nel numero dei sequel ora punta al record di Emanuelle (che però già al quarto film vedeva la Kristel clonata in una più giovane…)

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , ,
One comment on “La Salò di Berlusconi: attacca tutti, anche Napolitano, si allea con Storace e prepara epurazioni
  1. cencio ha detto:

    Quello che è vero è che con lo spread hanno giocato parecchio e non si dovrebbe far cadere un governo nel modo in cui hanno fatto Napolitano e compagni di merende perchè gli italiani sono dei dementi.Lo spread è sempre esistito negli ultimni 20 anni e nel 1995 sfiorò quota 700pb.Ciampi lo volle allineato col bund.Inoltre i caproni italiani non hanno capito ancora che lo spread non è “lo spread”,ma ci sono gli spread cioè tutti i differenziali tra l’italia e il mondo e viceversa.Comunque tanto saranno gli usa a decidere chi far vincere come disse Clinton anni fa : “destra o sinistra tanto il concerto lo dirigo io”.Inoltre c’è il rating che dirige la baracca standard & poor’s in primis!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*