4 dicembre 1969: raid contro le Pantere nere, uccisi Hampton e Clark

pantere nereManca all’alba poco più di un’ora quando otto agenti di polizia dell’ufficio del procuratore della contea di Cook strisciano verso la parte anteriore di una palazzina a due piani nel West Side di Chicago. Altri sei ufficiali controllano la porta sul retro. Al suo interno, nove persone dormono in un appartamento al primo piano, dove saranno sequestrate 19 pistole e più di 1.000 cartucce. L’appartamento di 2337 W. Monroe St., è una roccaforte del Illinois Black Panther Party, una filiale del gruppo nazionale noto per la politica rivoluzionaria e per l’uccisione di poliziotti.

Intorno alle 4:45, il sergente. Daniel Groth bussa alla porta d’ingresso. Quando non c’è risposta, bussa con la sua pistola. I successivi sette minuti di sparatoria sono diventati uno degli incidenti più controversi dei turbolenti anni 60. Quando la sparatoria è finita il leader dell’Illinois Black Panther Fred Hampton, 21, e un leader del partito da Peoria, Mark Clark, 22, sono morti.

Tensioni razziali, sospetti di polizia e politiche radicali delle Pantere avevano già dimostrato di costituire una combinazione volatile. Fondato nel 1966, il partito è diventato rapidamente una forza minacciosa ma romanzata. Nei due anni prima del raid, la polizia e le pantere sono stati impegnati in otto scontri a fuoco a livello nazionale, in cui tre agenti di polizia e cinque pantere sono morti. Quattro delle sparatorie, tra cui quella in cui sono stati uccisi due agenti di polizia, si sono verificate a Chicago.

Nella controversia furiosa dopo il raid, la polizia tenuto duro sul fatto che era giustificato aprire il fuoco, ma le Pantere hanno visto il raid come un pretesto per l’uccisione di Hampton.

Il Chicago Tribune ha fatto parte del putiferio quando ha pubblicato una fotografia che mostra i fori in uno stipite della porta identificati come provenienti da proiettili sparati da dentro l’appartamento. Hanno dimostrato di essere teste di chiodi.

Mesi dopo, un’indagine federale, ha accertato che un solo colpo è stato sparato dalle Pantere, anche se questo numero è rimasto in discussione. La polizia ha sparato da 82 a 99 colpi.

Il raid ha concluso la carriera politica promettente del procuratore della Contea Edward V. Hanrahan, che è stato incriminato e assoltoa con altri 13 agenti delle forze dell’ordine con l’accusa di aver ostacolato la giustizia. Bernard Carey, un repubblicano, lo ha sconfitto alle successive elezioni, in parte a causa del sostegno degli elettori neri indignati.

FONTE: Chicago Tribune

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*