Strage di Bologna, il punto sulle nuove indagini

Per problemi di salute sono stato lontano dal pc per una decina di giorni. Così non ho potuto partecipare al dibattito scatenato intorno al 2 agosto e al presunto rilancio della “pista palestinese”. Ad aprirlo lo scoop dell’Adnkronos sulle “informative

Il saluto romano a Rastrelli e certa implacabile ipocrisia antifascista

Ha suscitato scalpore, con codazzo di polemiche da parte delle custodi del sacro fuoco antifascista, il rito del presente ai funerali di Antonio Rastrelli. Un ragazzo di Salò approdato al governo della Regione Campania e poi al ruolo di sottosegretario

La strage di Bologna-3. Pacini: le stesse carte del Sismi escludono la pista palestinese

Dopo lo scoop dell’Adn Kronos sulle carte del Sismi di Beirut da lui pubblicate e che avallerebbero la pista palestinese sulla strage di Bologna, Giacomo Pacini ha invitato con fermezza a leggere il suo saggio su Moro e l’intelligence. Il

8-9 agosto 1969: 50 anni fa le bombe nere sui treni

I periti che lavorano alle nuove indagini sulla strage di Bologna hanno rilevato analogie logistiche-organizzative tra la strage di Bologna e i successivi attentati francesi del “gruppo Carlos”. Molto più numerosi e significativi i riferimenti in Italia per le bombe

Strage di Bologna/2: niente è più inedito della carta stampata (e dei libri…)

Riannodiamo il filo della matassa delle nuove indagini sulla strage del 2 agosto 1980 a Bologna. Ripartendo dallo scoop dell’Adn Kronos che rilancia un interessante ritrovamento dello storico Giacomo Pacini (nella foto). Alcune carte del Sismi di Beirut secretate sono

19 maggio 1925, nasce Malcom X: dal razzismo nero alla rivoluzione afroamericana

Il 19 maggio 1925 nasce a Omaha Malcom Little.  Il padre,  predicatore battista e attivista del movimento panafricano di Marcus Gravey, viene perseguitato e ucciso dai suprematisti bianchi della Legione nera. Malcom si sbanda e diventa un giovane bandito, dedito

Taggato con: , , , , , , ,

Parla Freda, l’editore nero: per 12 anni al Salone di Torino, ma nessuno si turbò

Una lunga intervista a uno dei protagonisti degli anni di piombo dopo le polemiche per la presenza di un editore vicino a CasaPound: condannati perché non riuscimmo a convincere sui rischi oggi evidenti dell’invasione di Ugo Maria Tassinari “La prima

Taggato con: , , , , , ,

17 maggio 1972: ucciso il commissario Luigi Calabresi. Quattro condannati di Lotta Continua

L’omicidio del commissario Luigi Calabresi è un crocevia dei misteri d’Italia. Una tragica concatenazione di fatti collega, infatti, l’assassinio di Calabresi alla morte di Pinelli, all’eccidio di piazza Fontana, alla morte di Franco Serantini e alla strage davanti alla questura

Taggato con: , , , , , , ,

7 maggio 1972: l’anarchico Franco Serantini muore per il pestaggio della Celere

Il 5 maggio del 1972 durante una manifestazione indetta da Lotta Continua contro un comizio di Giuseppe Niccolai del Msi la Celere pesta brutalmente Franco Serantini, un giovane anarchico ventunenne. Questa è la testimonianza di  Moreno Papini che abitava in

Taggato con: , , , , , , , ,

19 aprile 1980: l’avvocato Edoardo Arnaldi si sottrae al carcere togliendosi la vita

Su mandato di cattura emesso dall’Ufficio Istruzione del Tribunale di Torino per “partecipazione a banda armata”, i carabinieri si recano in via Palestro 12, a casa dell’avvocato Edoardo Arnaldi, difensore di fiducia di diversi militanti delle Brigate Rosse e aderente al “Soccorso

Top