Gli scontri di Sacramento e l’astro nascente del nazionalismo bianco

Il sito del Southern Poverty Law Center, la maggiore ONG antirazzista americana, nel ricostruire gli scontri di Sacramento, delinea un ritratto interessante dell’astro nascente del nazionalismo bianco. Ecco il testo dell’articolo in una traduzione abbastanza fedele…


Il Partito tradizionalista dei lavoratori (TWP) di Matthew Heimbach è stato affrontato da organizzazioni antifasciste a Sacramento, in California, durante una protesta che è ben presto diventata violenta. Un violento scontro tra i nazionalisti bianchi del TWP con i membri dei Golden State Skins (GSS), e contro-manifestanti antifascisti ha lasciato cinque ricoverati in ospedale a Sacramento domenica. Le condizioni dei ricoverati variava da buona a critica secondo il portavoce del Davis Medical Center.

La protesta in programma, per il quale TWP si era assicurato un permesso dal Campidoglio di Stato, si è subito trasformato in rissa. Secondo il preannuncio pubblicato sul sito web della Rete tradizionalista giovanile (TYN), l’organizzazione madre di TWP, la protesta è stata “contro la globalizzazione e in difesa del diritto di libera espressione.”

Heimbach ha twittato la foto di membri del TWP e skin del GSS che indossano maschere e portano insegne con l’iconografia razzista prima della manifestazione. “Alcuni media stanno segnalando che i nostri uomini hanno bersagliato le minoranze in nostra autodifesa”, ha scritto un rappresentante TWP sulla pagina Facebook del gruppo. “Questo è categoricamente falso. La sinistra ha iniziato la lotta e abbiamo finito, difendendo il nostro diritto di espressione politica. Non ci faremo intimidire. Noi non torneremo indietro. ”

Si stima che circa 30 manifestanti TWP e GSS sono stati accolti da circa 400 contromanifestanti, secondo George Granada, portavoce della polizia stradale. “Non credo che ci fosse qualche scambio verbale, solo lotta in pieno”, ha detto al Los Angeles Times.  Né Matthew Heimbach, Presidente del TWP, né Matt Parrott, Vice Presidente, erano presenti per la manifestazione di Domenica. La violenza non è certo una novità per l’organizzazione o la sua leadership però.

Prima dell’evento, Heimbach ha postato immagini postato su Twitter che dicevano: “Noi non ci inchiniamo alla feccia di sinistra.” Dopo l’evento, è stato citato su Red Ice Radio, una trasmissione di una webradio razzista, “Hanno colpito uno dei nostri, ma noi 6 dei loro. 6 Antifa sulla strada per l’ospedale. ”

Heimbach è stato al centro di un’altra polemica di recente, nel mese di aprile di quest’anno dopo essere stato identificato ad un raduno di Donald Trump a Louisville, mentre spingeva e urlava contro uno studente nero dell’Università di Louisville, che contestava l’evento.

Scrivendo dell’incidente in seguito, Heimbach ha dichiarato, “I bianchi americani sono sempre più stufi e stanno imparando che questi devono respinti indietro o verso il basso.” Poco più di un anno prima, mentre contestava una protesta all’Università dell’Indiana, Heimbach, un cristiano ortodosso, è stata fotografato mentre usava la croce come arma. Questo è stato solo uno dei numerosi incidenti in cui Heimbach e membri della TYN sono stati coinvolti in conflitti violenti a Bloomington.

TWP, una relativamente nuova ala politica del più grande Tyn, si autodefinisce come “primo partito politico americano creato da e per le famiglie che lavorano.” Quattro grandi principi della organizzazione sono “coscienza etnica”, “tradizionalismo”, “localismo” e “ethnopluralismo. L’obiettivo strategico è la creazione di un stato etnico tutto bianco. TYN è stata costituita nel 2013, dopo il diploma di Heimbach alla Towson University. Qui ha formato altri due gruppi di studenti nazionalisti bianchi: un circolo di Gioventù per la civiltà occidentale nel 2011 e l’Unione degli studenti bianchi nel 2012.

Entrambe le organizzazioni hanno suscitato polemiche nel campus della Towson, in particolare quando Heimbach ha invitato Jared Taylor, un noto nazionalista bianco che ha fondato Rinascimento americano, a parlare nel campus, e quando il gruppo ha scritto col gesso messaggi come “orgoglio bianco” e “senso di colpa bianco, è finita” all’interno del campus del college nel mezzo della notte.

Rivelando un un buon talento per l’organizzazione, Heimbach ha costruito immediatamente buone relazioni con il maggior numero di suprematisti bianchi che poteva dopo la laurea. Solo quattro mesi dopo è apparso in una foto con i membri sia dalla Brigata del Terrore Ariano, un gruppo di skinhead razzisti, e i Klans Imperiali d’America.

Quest’organizzazione del Ku Klux Klan in Kentucky è stato citato in giudizio da parte del SPLC nel 2008 per il pestaggio di un adolescente latino alla fiera della contea a Bradenburg.  Un mese più tardi, Heimbach ha parlato ad un raduno tenuto dal Movimento Nazionale Socialista a Kansas City. E’ più volte apparso in eventi dei Keystone United in Pennsylvania.

Al termine della manifestazione, i membri della destra radicale si sono precipitati in difesa di Heimbach. Tra questi il nazionalista bianco Richard Spencer del Radix Journal, che aveva interdetto a Heimbach la più recente riunione del gruppo. “Io solidarizzo con coloro che liberamente assemblati e pacificamente si sono espressi oggi in Sacramento”, ha scritto Spencer. “Sacramento ci ricorda il tipo di persone che compongono l’antifascismo e cosa sono disposti a fare per mettere a tacere i loro nemici.”

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*