Saluto romano allo stadio: tre tifosi italiani espulsi da Israele

saluto romano

Tifosi italiani fermati allo stadio per un saluto romano ed espulsi dalla polizia israeliana che li ha accompagnati immediatamente all’aeroporto. A segnalare la vicenda, sfuggita all’attenzione dei media mainstream, una pagina facebook di informazione su “Ebrei, Ebraismo, Israele on line”, Etrog (il nome ebraico del cedro, pianta di uso rituale):

#IsraeleItalia: Saluti nazisti e sputi verso tifosi israeliani. Allo Stadio Sammy Ofer di Haifa, alla partita fra Israele ed Italia valida per le qualificazioni ai mondiali, mentre veniva intonato l’inno israeliano, qualche tifoso italiano ha fatto il saluto nazista accompagnato da sputi verso i tifosi israeliani. La Polizia Israeliana a fine primo tempo è intervenuta espellendo gli italiani.

I tre tifosi sono stati arrestati, ed espulsi con foglio di via e interdizione di visita per dieci anni.
Il post ha avuto notevole successo per gli standard della pagina, che ha poco più di 6mila follower: centinaia di condivisioni, reazioni,  commenti.
Il “trattamento morbido” riservato ai tre tifosi fascisti ha scatenato notevoli polemiche su facebook tra esponenti della comunità israelitica. Dario, un attivista sionista italiano che ha fatto due anni fa l’Aliya commenta polemico sul suo profilo facebook:

I tre fascisti che ieri sera allo stadio di Haifa hanno fatto il saluto nazista durante l’esecuzione del nostro inno nazionale devono ringraziare la polizia per essere stati arrestati ed espulsi: se capitavano nelle mani della gente comune prima di quelle dei poliziotti in Italia ci tornavano chiusi nei sacchi neri. A volte, devo riconoscerlo, avere una polizia troppo efficiente non è un pregio: meglio contro queste merde riporre le divise e lasciare campo libero alla rabbia popolare. CAMERATA BASCO NERO IL TUO POSTO E’ AL CIMITERO

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , ,
4 comments on “Saluto romano allo stadio: tre tifosi italiani espulsi da Israele
  1. Primo Carbone- Lupo Solitario ha detto:

    ???????…………”Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo.”…………… Ma cosa centri tu, ieri Marxista, oggi Liberista, con il “FasciAzione”?

  2. giovanni ha detto:

    pezzi di merda non fanno il saluto fascista ma hanno il diavolo in corpo
    mostri ladri e assassini della Paletina

  3. Salvo ha detto:

    Simpatico e tollerante questo Dario. Chissà cosa succederebbe se scrivessi qualcosa di analogo sugli ebrei nel mio profilo FB… Credo la solerte polizia postale italiana mi impicherebbe …o no?? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*