Archivi del Blog

14 maggio 1977: la violenza armata tra messa in scena e realtà

14 maggio 1977: vicino al carcere di San Vittore, ai margini di un corteo contro la repressione,  una banda di autonomi fa fuoco sulla polizia e uccide il vicebrigadiere Antonio Custra. L’immagine di Giuseppe Memeo fissato mentre spara a braccia

Pubblicato in conflitto sociale, la battaglia della memoria Taggato con: , , , , , , , , , , ,

4 dicembre 1969: raid contro le Pantere nere, uccisi Hampton e Clark

Manca all’alba poco più di un’ora quando otto agenti di polizia dell’ufficio del procuratore della contea di Cook strisciano verso la parte anteriore di una palazzina a due piani nel West Side di Chicago. Altri sei ufficiali controllano la porta sul

Pubblicato in i politici dell'odio, terrorismo internazionale Taggato con: , , , ,

21 novembre 1979: le Brigate rosse uccidono due carabinieri a Genova

La pattuglia del nucleo radiomobile con il maresciallo Vittorio Battaglini, toscano, 44 anni, e il carabiniere scelto Mario Tosa, genovese, 26 anni esce alle 7 e 10 per prendere servizio e, come di consuetudine, si ferma in via Monti al

Pubblicato in conflitto sociale, la battaglia della memoria Taggato con: , , , ,

5 novembre 1990: ucciso a New York Meir Kahane, leader degli ultras sionisti

Il 5 novembre 1990, un uomo di nome El-Sayyid Nosair entrò in un albergo a Manhattan e assassinò il Rabbino Meir Kahane, il leader della Lega di Difesa Ebraica. Nosair fu inizialmente dichiarato non colpevole, ma mentre scontava una pena

Pubblicato in terrorismo internazionale Taggato con: , , , , , ,

5 novembre 1982: muore Pierluigi Pagliai. La testimonianza di Delle Chiaie

Il fallimento dell’operazione “Pall Mall” ai primi mesi del 1982, non fece desistere i servizi ed il ministero dell’Interno dal rinnovare il tentativo contro di me. Fu messa a punto un’altra operazione chiamata Marlboro, approfittando di una vacatio di potere

Pubblicato in fascisteria Taggato con: , , , ,

1 novembre 2013: un commando anarchico uccide due militanti di Alba Dorata

Ci sono voluti quindici giorni, nei quali si sono scatenate le peggiori fantasie dietrologiche e sono stati evocati tutti i miti (la skorpion) e i paralogismi (troppo professionali per essere dei semplici compagni) sugli anni di piombo italiani, ma alla

Pubblicato in Senza categoria Taggato con: , , , ,

4 ottobre 1944: nasce a Roma Danilo Abbruciati

Nato il 4 ottobre 1944 a Roma, nel quartiere Trionfale, Danilo Abbruciati cresce a Primavalle, dove s’è trasferita l’intera famiglia. Sulle orme del padre Otello detto «er Moro» per la sua carnagione scura, campione italiano dei pesi piuma e leggeri, si

Pubblicato in nelle strade Taggato con: , , , ,

Calendiario. 20 settembre 1979. Ucciso a Parigi Pierre Goldman, bandito rivoluzionario

Pierre Goldman (Lione, 22 giugno 1944 – Parigi, 20 settembre 1979) è stato un intellettuale di sinistra, responsabile di molte rapine negli anni settanta, ucciso in circostanze misteriose, probabilmente da uno squadrone della morte del GAL. Era figlio del partigiano

Pubblicato in Senza categoria Taggato con: , , , , , ,

Fermo, le bombe alle chiese contro l’affarismo sui migranti?

Due anarchici, noti anche come ultras della Fermana, sono stati arrestati dai carabinieri di Ascoli Piceno in collaborazione con i Ros di Ancona perché ritenute responsabili degli attentati con esplosivo contro quattro chiese di Fermo tra febbraio e maggio scorsi.  Gli

Pubblicato in ultras Taggato con: , , , , , ,

Omicidio Esposito, Daniele De Santis si difende: ho sparato ma l’arma non era mia

Per una volta tocca rivolgere a me stesso il paradosso tante volte invocato: “Caro mio, hai ragione ma hai torto”. Davanti alla confessione in dibattimento tocca arrendermi all’evidenza: Daniele De Santis ha sparato contro Ciro Esposito. E quindi ho avuto

Pubblicato in fascisteria, nelle strade Taggato con: , , , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)