Archivi del Blog

Tiburtino III: dalle lotte dei Tiburtaros alla caccia ai migranti

Tiburtino III, il quartiere popolare di Roma Est balzato agli onori della cronaca per la tensione esplosa tra residenti e migranti ospiti del centro di accoglienza, negli anni Settanta è stato un santuario della sinistra rivoluzionaria. Il collettivo di quartiere,

Pubblicato in la battaglia della memoria Taggato con: , , , , , , ,

Galmozzi: Dalmaviva, Prima Linea e la scolorina

di Enrico Galmozzi Ci ho pensato molto prima di scrivere questo post ma alla fine mi è sembrato giusto dire che tutti gli interventi che hanno voluto ricordare Mario Dalmaviva sono parte integrante di una rimozione fatale e insieme espressione

Pubblicato in conflitto sociale, la battaglia della memoria Taggato con: , , , , ,

E’ morto Marione Dalmaviva: la galera uccide

E’ morto ieri sera Marione Dalmaviva, figura storica dell’operaismo torinese. Leader degli studenti lavoratori nel ’68 fu tra i pochi torinesi ad aderire a Potere Operaio e non a Lotta continua. Sebbene non avesse seguito la traiettoria dei Comitati comunisti

Pubblicato in conflitto sociale, la battaglia della memoria Taggato con: , , , ,

Così Cristo mi ha fatto sentire libero in carcere – La conversione di Maurice Bignami diventa un romanzo

See on Scoop.it – L’Alter-Ugo Così Cristo mi ha fatto sentire libero in carcere Il Nuovo Diario Messaggero Il libro è una storia-romanzo sugli anni di piombo oltre gli stereotipi, scritto da un diretto protagonista, dove il lettore, promette il

Pubblicato in Senza categoria Taggato con: , , , , ,

Una sana voglia di dissenso

“Nessuna guerra e` finita se i prigionieri non tornano a casa” [La mia prima intervista a Oreste Scalzone, nell’agosto del 1987, da cui nascerà un lungo, tormentato sodalizio, durato vent’anni]

Pubblicato in anni di piombo Taggato con: , , , , , , , , , ,

Il governo Dini e il tarlo della demonizzazione

[Una lunga intervista a Oreste Scalzone per il settimanale francese Maintenant, dedicata al governo Dini e alla subalternità politica della sinistra riformista. Molti elementi specifici sono perfettamente ricalcabili (e le riflessioni e i giudizi ripetibili) sulla vicenda del governo Monti

Pubblicato in nelle strade, nel Palazzo Taggato con: , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)