Tag: prima linea

13 novembre 1981: i Colp uccidono un poliziotto alla stazione di Milano

Il 13 novembre 1981, è in corso a Milano un’operazione di controllo nei confronti di due individui sospetti nella Stazione Centrale. La guardia Eleno Anello Viscardi, in servizio alla Digos, si fa sorprendere dalla brusca reazione di uno dei controllati.

Taggato con: , , , , , ,

8 novembre 1978: le Fcc uccidono il procuratore Calvosa e la scorta

La prima pagina di Lotta Continua il 9 novembre 1978 L’8 novembre 1978, a Patrica le Formazioni Comuniste Combattenti uccidono il procuratore di Frosinone Fedele Calvosa e gli agenti di scorta del magistrato. Nell’azione cade il militante irpino Roberto Capone. Ex

Taggato con: , , , , , ,

1 luglio 1979, Milano: muore Luigi Mascagni. Ucciso? No, incidente in un trasporto d’armi

Nel 1977 Luigi Mascagni, nato il 21 agosto 1955 a Monte San Pietro (BO) ma cresciuto a Carimate, in Brianza, studente universitario di Agraria, appassionato calciatore, costituisce un’area di dibattito vicina alle “organizzazioni comuniste combattenti”, in attesa dì una scelta definitiva. È un’area

Taggato con: , , , , , ,

7 giugno 1957: nasce Roberto Sandalo, il terrorista uno e trino

Il 7 giugno 1957 nasce a Torino Roberto Sandalo, l’unico terrorista autenticamente tricolore: prima rosso (Prima Linea), poi verde (infiltrato nelle Camicie Verdi) e infine bianco (protagonista di una microbanda antislamica per cui torna in carcere e ci muore). Ebbe

Taggato con: , , ,

2 giugno 1977, Torino. Lotta alle festività soppresse. Arrestato commando di Prima Linea

Attentati al tritolo contro i servizi pubblici nel quadro della lotta alle festività soppresse: cinque terroristi presi, tra loro una ragazza. Un piano, in parte sventato, avrebbe dovuto paralizzare i trasporti.  Sono tutti studenti, appartengono a “Prima linea”. Con sabotaggi

Taggato con: , , ,

19 maggio 1977: la guerriglia del Portello a Padova e altre storie di lotta più o meno armata

Il progetto di “agenda rossa” che sto sviluppando da un paio di mesi sul blog presenta un rischio evidente: nella scelta casuale ma non arbitraria degli eventi del giorno, per un’evidente distorsione professionale, si tende a privilegiare gli eventi più

Taggato con: , , , , , , ,

Narrare la lotta armata: un film deludente, un libro scritto molto bene

Nello strazio delle narrazioni sui 55 giorni si ripropone il tema dell’incapacità tutta italiana di produrre narrazioni artistiche (romanzi, film) di qualità sugli anni di piombo. In questi giorni arrivano in sala e in libreria due opere di segno opposto

Taggato con: , , , , , , ,

2 maggio 1980: un colpo alla nuca dell’architetto Lenci da un commando di Prima Linea

Venerdì 2 maggio 1980: siamo nel pieno degli anni di piombo e quattro militanti di Prima Linea irrompono nello studio di Sergio Lenci, architetto napoletano trapiantato a Roma e specializzato in edilizia carceraria. Tra le poche opere civili progettate l’ospedale

Taggato con: , , , , , , , ,

30 aprile 1977, 1978, 1979: notte dei fuochi, un modo diverso di fare guerriglia

La “notte dei fuochi” entra nel linguaggio giornalistico nel giugno 1961, quando i militanti neonazisti del Bas, l’organizzazione indipendentista sudtirolese, organizzano nell’arco di due ore 47 attentati  contro i tralicci dell’alta tensione. La notte tra il 3 e 4 giugno

Taggato con: , , , , , , , , , , ,

29 aprile 1976: rappresaglia per Amoroso. Ucciso a Milano Enrico Pedenovi

“Enrico Pedenovi esce di casa, come sempre, alle 7,45 del mattino. Abita in viale Lombardia 20, e ogni giorno sale sulla sua Fiat 128 bianca per andare in macchina fino allo studio di via Francesco Sforza 14 Mette in moto,

Taggato con: , , , , , , , , , ,
Top