Archivi del Blog

14 maggio 1977: fuoco sulla polizia a Milano. Muore Custra

La sparatoria del 14 maggio 1977 a via De Amicis a Milano è uno degli episodi più noti degli anni di piombo in Italia, grazie alle immagini che colgono alcuni giovani militanti del Collettivo Romana Vittoria far fuoco sulla polizia,

Pubblicato in la battaglia della memoria Taggato con: , , , , ,

9 dicembre 1974: si uccide in cella l’autonomo Bruno Valli

Il 5 dicembre 1974, pochi minuti prima di mezzogiorno. Qualche solerte cittadino ha avvertito la stazione dei carabinieri di Castel d’Argile che un “furgone sospetto” staziona nei pressi della località Argelato. Il brigadiere Andrea Lombardini si precipita sul posto, nonostante

Pubblicato in conflitto sociale, la battaglia della memoria Taggato con: , , , , , , ,

Il Barbone di via Solferino

[Un pezzo di respiro storico, scritto nel maggio 1990, nel decennale dell’omicidio Tobagi. Gli inserti tra parentesi in corsivo sono odierni]. “Venne Maggio e fu speranza e fu bandiera, bella e nuova e dritta sulla barricata”. Cosi’ cantava del ’68

Pubblicato in anni di piombo Taggato con: , , , , , , , , ,

Quei signori della guerra

[Reportage a Londra e a Parigi con interviste ad alcuni latitanti italiani del terrorismo rosso e nero. Qui nasce il mio definitivo ingarrellamento per la fascisteria. E proprio perché il paginone uscì il 28 febbraio 1988 ho deciso di chiudere

Pubblicato in anni di piombo Taggato con: , , , , , , , , , , , , , ,

Galassia Verde

[Alcuni pezzi usciti in occasione della mia candidatura per i Verdi Arcobaleno alle elezioni regionali (dove raccolsi appena 168 voti) e provinciali (a Pozzuoli ebbi un buon risultato: con il 2.2% fu il secondo risultato nei collegi dell’hinterland, dopo Portici,

Pubblicato in nelle strade, nel Palazzo Taggato con: , , , , , , , , ,

Sono nato a Napoli nel 1956 e cresciuto a Posillipo. Vivo e lavoro a Potenza. Sposato da 35 anni, ho una figlia trentenne, un genero, un nipote. Militante dell’antagonismo sociale negli anni Settanta, ho proseguito il mio impegno sul fronte della solidarietà per i prigionieri degli anni di piombo, partecipando in prima persona alle campagne per la soluzione politica. Le mie posizioni da un marxismo critico di matrice operaista si sono evolute nella direzione di un radicale libertarismo. Col passare degli anni, ho spostato la mia attenzione dalla cronaca alla narrazione, dalla ricostruzione dei fatti ai dispositivi di costruzione delle storie...

L'alter-Ugo è la superfetazione del blog Fascinazione, chiuso alla fine di febbraio 2013, quando ha superato il milione di visitatori e poi riaperto e affidato alla cura del discepolo più devoto. Perché 25 anni di ricerca e osservazione sulla fascisteria bastano e avanzano anche a un maniaco compulsivo come me. Questo sito si occuperà ancora di politica e movimenti sociali ma offrirà pure una robusta documentazione d'archivio delle mie precedenti attività giornalistiche e costituirà lo snodo per accedere a tutti i miei canali del web 2.0 (blog, anobii, youtube, flickr)