Mese: Gennaio 2021

31 gennaio 1980: un guardiano Fiat muore dissanguato nell’attacco di una ronda

La sera del 31 gennaio 1980, alle 21,50 è appena arrivato il bus che ha accompagnato i 40 operai del turno di notte alla Framtek, uno stabilimento Fiat di Settimo Torinese. Nella guardiola dello stabilimento ci sono i due addetti

28 gennaio 1982: il blitz dei Nocs libera il generale Dozier

Nel libro di Nicola Rao, che ricostuisce l’uso della tortura per chiudere i conti con la lotta armata, particolare rilievo è riservato, ovviamente al sequestro Dozier. Ecco il capitolo sul blitz per liberare il generale americano La notte tra mercoledì

Taggato con: , ,

29 gennaio 1979: Alessandrini, l’intelligence del Pci e Prima Linea

Nei giorni scorsi Paolo Persichetti, nel suo blog Insorgenze, ha riproposto il tema del ruolo reale di Guido Rossa, il quadro sindacale dell’Italsider ucciso dalle Br, in quanto unico firmatario della denuncia che aveva portato all’arresto del postino brigatista, Franco

Taggato con: , , , , , , , , ,

27 gennaio 1949: i delitti del taxi e la fine della Volante Rossa

Milano, 27 gennaio 1949, ore 13.15, via Paolo Sarpi. Dalla porta di una trattoria esce un giovane uomo, il suo nome è Felice Ghisalberti. Mentre egli si avvia lungo il marciapiede, un taxi in sosta riparte nella stessa direzione, imboccando

Ascesa e caduta di “Franchino il criminale”, un piccolo boss

Giovanni Bianconi in “Ragazzi di malavita” ricostruisce la resistibile ascesa di Franco Nicolini, un ras delle scommesse ippiche consegnato alla leggenda da “Romanzo criminale”, dove diventa uno dei protagonisti, indossando i panni del “Terribile”. A Tor di Valle, alle Capannelle,

Taggato con: , , , , , , ,

Considerazioni sul postcomunismo: una resa dei conti di trent’anni fa

Oggi Oreste Scalzone compie 74 anni. E, come è ormai buona abitudine, tiriamo fuori dal cascione vecchi testi di stretta attualità. Questo è giusto di 30 anni, per gli espliciti riferimenti al dibattito post-Bolognina e la grazia a Curcio. Ritrova

Taggato con: , , , , ,

I carabinieri uccisi a Monteroni d’Arbia e le bugie del pentito Daniele Sacco Lanzoni

Il 21 gennaio 1982, un nucleo dei Comunisti Organizzati per la Liberazione Proletaria, dopo una rapina all’agenzia del Monte dei Paschi di Siena, viene individuato ad un posto di blocco sulla via Cassia (a 2 km da Monteroni d’Arbia, 14

Mario Moretti: sbagliammo a uccidere Guido Rossa

Chi decise di colpire Rossa? La colonna genovese. Ma l’Esecutivo avrebbe potuto opporsi, e non lo fece. L’intento era ferirlo, non ucciderlo. Perché invece fu ucciso? Andarono per colpirlo mentre saliva in macchina, ci fu una specie di colluttazione, i

Taggato con: , , ,

24 gennaio 1979: così le Br uccisero Guido Rossa

Da quel portone, nella mattina umida del 24 gennaio 1979, esce un uomo. Fa ancora buio, sono appena le sei e mezzo. E c’è vento, qualche sventagliata di pioggia. L’uomo si chiama Guido Rossa, è un aggiustatore meccanico e un

Taggato con: , , , , , , , ,

24 gennaio 1966: occupata a Trento Sociologia

Fino all’inizio degli anni ’60 la sociologia in Italia non aveva avuto nessuna particolare diffusione. Esistevano le Edizioni Comunità volute da Adriano Olivetti1, ma circolavano tra pochi addetti ai lavori. Figure di pensatori e sociologi come Weber e Mannheim, grandi

Taggato con: , , , , , , ,
Top