26 gennaio 2007-2016: tanti auguri, vecchio compagno Oreste Scalzone

auguri Vedi il video: nove anni dopo
VENTIMIGILIA, 26 GENNAIO 2007 – “Toccata e fuga” dell’ex leader di Potere Operaio, Oreste Scalzone, in Italia: oggi, in occasione del suo 60/o compleanno è stato per un breve periodo a Ventimiglia. “E’ stata solo una toccata e fuga. Prove tecniche di rientro”, ha detto lo stesso Scalzone alla troupe televisiva dell’agenzia Agr, del gruppo Rcs. “Il mio rientro vero e proprio – ha aggiunto – avverrà tra qualche giorno”.
Scalzone – cappello a larghe tese, cappotto e vistosa sciarpa rossa – ha detto che “é come quando uno si butta nell’acqua ed è freddoloso: va, si bagna e schizza fuori come un gambero. Poi pian piano si abitua. Ma il mio rientro vero e proprio – ha aggiunto – avverrà tra qualche giorno”. Nella video-intervista di Agr, pubblicata sul sitowww.corriere.it, Scalzone dice di sapere che cosa significhi “essere asportato da un intero mondo di relazioni: adesso non posso fare il contrario, non sono stato in una sala d’aspetto come la bella addormentata, non ho sospeso la vita e ora ricomincio. Ci sono compagni, gente, gratitudini, lotte, ho imparato tante cose, ho conosciuto gente straordinaria. Quindi dovrei fare il pendolare, come faccio? Allora farò il girovago”.  Oreste Scalzone, latitante a Parigi dal 1981 e condannato a 16 anni di carcere per terrorismo, può rientrare in Italia perché i reati a lui contestati sono stati dichiarati di recente prescritti. Agr riferisce che era a Nizza per incontrare la sua casa editrice ‘Immaginapoli’ (l’editore e altri suoi amici lo hanno festeggiato a Ventimiglia facendogli spegnere le candeline su una torta) e per mettere a punto gli ultimi dettagli del suo libro “Camminamenti”, “una specie di autocertificazione – lo ha definito lo stesso Scalzone – un vaccino contro il malinteso”. Da qui la breve ‘incursione’ in territorio italiano, dopo la quale Oreste Scalzone ha fatto ritorno in Francia. “Non pensavo che venire in Italia fosse così facile – ha detto – se l’avessi saputo l’avrei fatto anche prima”.

 

 

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.