Nella ricostruzione storica della fascisteria il “giovedì nero” di Milano, il 12 marzo 1973, in cui perde la vita un giovane poliziotto colpito al petto da una granata lanciata da un sanbabilino, ha un peso enorme: il primo poliziotto ucciso …

19 novembre 1969: scontri a Milano per lo sciopero generale. Muore l’agente Annarumma Continua a leggere »

L’ 11 ottobre 1978 a Napoli c’è il primo omicidio firmato da Prima Linea. I suoi militanti avevano già ucciso, per rappresaglia, fascisti e poliziotti, senza rivendicarlo come organizzazione. Il consigliere provinciale missino a Milano, Enrico Pedenovi, “giustiziato” il 29 …

11 ottobre 1978: Prima Linea uccide a Napoli il professor Paolella Continua a leggere »

È difficile oggi trovare persone a Lecce che conoscano i fatti di quel settembre del quarantacinque. Quando, come mai era prima avvenuto, il selciato cittadino è bagnato da sangue operaio.Sconosciuti ai più sono anche i nomi. Nessuna via ricorda nella …

Lecce, 25 settembre 1945. Pane e lavoro: 3 lavoratori uccisi da marò e carabinieri Continua a leggere »

Il volume “Brigate rosse”, pubblicato a firma collettiva Soccorso rosso da Feltrinelli all’inizio del 1976, ricostruisce molto dettagliatamente le origini e le prime vicende dell’organizzazione armata. Oggi raccontiamo il primo attentato firmato Brigate Rosse. A un mese dall’attivo quadri di …

Le Br debuttano bruciando l’auto di un dirigente Sit-Siemens Continua a leggere »

Il 4 settembre 1975 a un posto di blocco a Ponte di Brenta il brigatista rosso Carlo Picchiura uccide in un conflitto a fuoco l’agente di polizia Antonio Niedda. L’episodio è così ricostruito, recentemente, in una lunga intervista che i …

4 settembre 1975, Padova: il br Picchiura uccide l’agente Niedda Continua a leggere »

Dall’autobiografia di Enza Saccardi, la professoressa anarchica scomparsa sabato 8 agosto, il racconto delle sue scelte politiche e le riflessioni sulla (mancata) solidarietà dopo il suo primo arresto.Qui potete scaricare il testo integrale Dei legami che si erano creati negli …

22 gennaio 1976. Enza Siccardi racconta: il nostro arresto e l’ignavia dei compagni Continua a leggere »

Alla fine di ottobre il gruppo decide di compiere la prima azione armata. Sarà l’irruzione all’interno della sede del sindacato fascista della Cisnal di Sesto dalla quale saranno asportati archivi, corrispondenza, che proverà i legami del sindacato con le direzioni …

28 ottobre 1974, Sesto San Giovanni. Antifascismo e lotta di classe. Continua a leggere »

Il 9 ottobre 1979, 61 dipendenti Fiat (40 a Mirafiori, 13 a Rivalta e 8 alla Lancia di Chivasso) ricevono una lettera con il seguente testo: «Le contestiamo formalmente il comportamento da lei sin qui tenuto, consistente nell’aver fornito una …

9 ottobre 1979: la Fiat licenzia 61 operai. E’ l’inizio della fine Continua a leggere »

Le Brigate rosse non nascono a tavolino per decisione di una cupola di cospiratori ma da un’organizzazione di massa, dentro un dibattito politico che in forme diverse attraversa molti gruppi della sinistra rivoluzionaria. Così, un mese dopo il convegno di …

25 settembre 1970: Sinistra proletaria guida una maxioccupazione di case Continua a leggere »

Lo scrittore spezzino Roberto Bugliani ci restituisce in un sintetico Memoir, dal titolo montaliano “Ricordi aguzzi come cocci”, una narrazione interessante del Movimento del 77 e dei suoi esiti. Lo pubblichiamo nell’anniversario del Meeting di Bologna. Il suo è un …

Bologna settembre ’77: il Meeting e la fine del Movimento Continua a leggere »