Categoria: la battaglia della memoria

22 novembre 2016: muore l’anarchico Amedeo Bertolo

Amedeo Bertolo, di famiglia friulana, nasce a Milano il 17 settembre 1941 nelle stesse case popolari del quartiere San Siro in cui vivono, per un curioso destino, sia Giuseppe Pinelli sia Pietro Valpreda, che tuttavia conoscerà molti anni dopo e

20 novembre 1936: muore Durruti, eroe della guerra civile spagnola

Buenaventura Durruti nasce il 14 luglio 1896 da una famiglia proletaria a Leon (Spagna), piccola città clericale e fortemente monarchica. L’aria che si respira è di un conservatorismo senza speranza e la classe operaia ha una limitata rappresentanza politica. I

18 novembre 1982: rapina dei Nar. Belsito uccide un vigilante a Milano

Dopo il pentimento di Walter Sordi e le retate con decine di arresti in tutt’Italia, dal Veneto alla Sicilia, la mezza dozzina di latitanti dei Nar sono allo sbando. I due più giovani, Pasquale Belsito e Stefano Soderini tentano una

31 ottobre 2009: Diana Blefari Melazzi uccisa dall’ uso feroce del 41 bis

Due testimonianze sulla vita e la morte di Diana Blefari Melazzi, la fiancheggiatrice della Nuove Brigate Rosse che si toglie la vita il giorno in cui le notificano la condanna definitiva all’ergastolo, nonostante le sue responsabilità marginale negli omicidi dell’organizzazione.

Taggato con: , , , , , ,

30 ottobre 1977, Torino: muore Rocco Sardone in un attentato pro Raf

 Rocco Sardone arriva a Reggio Emilia nel 1971 da Tricarico, un paese della collina materana, all’età di sedici anni, e trova lavoro da operaio: si inserisce subito nel movimenti  di lotta per ottenere migliori condizioni salariali. L’impegno di Rocco è

Taggato con: , , , ,

Sergio, Fabia, la mamma. Una storia d’amicizia

Via Stella 125 Napoli. Lelia mia sorella era responsabile della commissione carceri di Napoli quando mi faceva leggere le lettere appena arrivate sulle scale che portavano alla cucina della sede di l.c. Lei già era andata via di casa e

45 anni fa strage a Querceta, uccisi tre poliziotti, arrestati due banditi rossi

All’alba del 22 ottobre 1975 il brigadiere Gianni Mussi e gli appuntati Armando Femiano e Giuseppe Lombardi furono falciati dai colpi di mitra di due ricercati per rapine a banche e uffici postali. Massimo Battini e Giuseppe Federigi successivamente si

Taggato con: , , , ,

21 ottobre 1982: il Partito guerriglia uccide a Torino due vigilanti

Uno dei delitti più stupidi e feroci degli anni di piombo. E’ finita con sei ergastoli l’ avventura dell’ ultima colonna delle Brigate rosse di Torino, più sanguinaria che politica, la colonna che ha tentato di ricostruire le trame del

Taggato con: , , , , , ,

20 ottobre 1974: ucciso a Lametia Terme Adelchi Argada

A Lamezia Terme la situazione non è delle più tranquille. Da qualche notte le mani dei soliti noti imbrattano i muri con scritte fasciste. I provocatori non si firmano ma il paese è piccolo e tutti lo sanno che a

Anna Di Vittorio: un chiarimento sulle “canaglie fasciste”

Caro Ugo, nell’ultima lettera che ti ho mandato, ho usato l’espressione “canaglia fascista”. Questa espressione non era, non è, non sarà mai usata, da me, contro Gabriele Paradisi.

Top