Categoria: memento

I carabinieri uccisi a Monteroni d’Arbia e le bugie del pentito Daniele Sacco Lanzoni

Il 21 gennaio 1982, un nucleo dei Comunisti Organizzati per la Liberazione Proletaria, dopo una rapina all’agenzia del Monte dei Paschi di Siena, viene individuato ad un posto di blocco sulla via Cassia (a 2 km da Monteroni d’Arbia, 14

24 gennaio 1979: così le Br uccisero Guido Rossa

Da quel portone, nella mattina umida del 24 gennaio 1979, esce un uomo. Fa ancora buio, sono appena le sei e mezzo. E c’è vento, qualche sventagliata di pioggia. L’uomo si chiama Guido Rossa, è un aggiustatore meccanico e un

Taggato con: , , , , , , , ,

15 gennaio 1919. Berlino: la socialdemocrazia schiaccia la rivolta spartachista

Dal 4 al 15 gennaio 1919 la Germania è testimone dell’insurrezione popolare di Berlino, che prende il nome dagli spartachisti. I socialisti rivoluzionari che hanno rotto con la linea nazionalista della socialdemocrazia tedesca. La Lega di Spartaco è un gruppo

Taggato con: , , , , ,

11 gennaio 1980: muore Celia Sanchez, la prima guerrigliera cubana

Con i nomi di Aly e Norma nella lotta clandestina, personaggio chiave nella creazione del Movimento 26 Luglio nella parte sud del territorio dell’allora provincia di Oriente, ha avuto un importante ruolo per la sopravvivenza della guerriglia nei giorni iniziali

Taggato con: , , , ,

5 gennaio 1960: el Quico muore in un’imboscata. Ma molti non ci credono

Francisco Sabaté Llopart (Llobregat, Spagna, 30 marzo 1915 – Sant Celoni, Spagna, 5 gennaio 1960), detto “El Quico”, è stato un anarchico e combattente antifranchista nella Rivoluzione spagnola e guerrigliero antifranchista. La sua attività rivoluzionaria va inquadrata nell’ambito della guerriglia

Taggato con: , , , , , , , , ,

70 anni fa nasceva Prospero Gallinari. Il racconto dell’infanzia

Dall’autobiografia di Prospero Gallinari, “Un contadino nella metropoli”, il racconto della sua infanzia. Oggi avrebbe compiuto 70 anni. La matriarca La famiglia nella quale sono nato, penso di poterla definire una famiglia matriarcale. Forse anche per cause di forza maggiore.

Taggato con: , , ,

Addio, Giorgio Galli. Provò a spiegare il caso Moro con Jung

Con Giorgio Galli è morto uno scienziato politico generoso e appassionato. Io gli sono debitore di tante cose ma soprattutto dell’aver elevato a categoria dell’interpretazione del reale la “sincronicità junghiana”. Una sfida intrigante, come spiega la quarta di copertina dell’ultima

I funerali di Walter Alasia, una disfatta per il Pci

Nel suo prezioso libro sull’ incubazione di Prima Linea, Chicco Galmozzi pone un’importante questione sulle scelte guerrigliere. Tra i tanti militanti di Lotta continua nella Stalingrado d’Italia che approderanno alla lotta armata, l’unico che non partecipa al lungo percorso che

15 dicembre 1976: così uccisero Walter Alasia

Dal libro I sovversivi di Pino Casamassima Era il 15 dicembre 1976 ed erano passate da poco le sei del mattino. Dieci poliziotti avevano circondato un condominio popolare di via Leopardi e altri cinque avevano infilato la scala G fermandosi

Taggato con: , , , , , ,

14 dicembre, un giorno maledetto per la lotta armata

Il 14 dicembre 1976, agguato al vicequestore dell’Antiterrorismo di Roma  Alfonso Noce. I Nap uccidono un agente della scorta, Prisco Palumbo. Sul terreno, colpito alle spalle, presumibilmente da “fuoco amico”, resta anche il nappista Martino Zicchitella.  A determinare l’incidente l’improvviso venire

Taggato con: , , , , , , , , , ,
Top