Categoria: anni di piombo

5 dicembre 1977. Il raid di Rignano Flaminio: una coda avvelenata dell’omicidio Petrone

Quello che racconto oggi è una piccola storia marginale del Settantasette. Una storia emblematica di come la violenza abbia attraversato l’intero Paese, anche in piccoli centri tradizionalmente tranquilli. Il raid fascista che ricostruiamo attraverso la cronache dell’Avanti è infatti una

Taggato con: , , , , , ,

Le stragi e Verona: ora spunta un ordinovista maestro di arti marziali

Il giudice Salvini è un formidabile investigatore. Il suo libro sulla maledizione di piazza Fontana è una miniera di notizie minuziose che quantomeno arricchiscono il grande affresco che in tanti abbiamo contribuito a disegnare sull’Italia degli anni 70. Ma è

La morte di Bizzarri. Morando: aspettiamo a far partire i titoli di coda

Stanotte Paolo Morando, autore di un bel libro sull’antefatto di Piazza Fontana (le bombe del 25 aprile, qui recensito proprio da Guido Salvini) interviene sul mio post sulla morte di Claudio Bizzarri e sull’intera vicenda dello scoop di Gianni Barbacetto.

Taggato con: , , , , ,

La maledizione di piazza Fontana: morto da un mese il presunto bombarolo

Si è chiusa sul nascere, anzi ancora prima che fosse aperta, la nuova pista sull’autore materiale della strage di piazza Fontana. Il giorno stesso, venerdì 29 novembre, in cui uno scoop del Fatto Quotidiano annunciava il nome, mettendo insieme i

Taggato con: , , ,

Galmozzi e la storia degli anni 70. Pantaloni rivendica il dovere di discutere

Ieri sera ho partecipato, in qualità di relatore, alla presentazione del libro di Chicco Galmozzi sulle origini di Senza Tregua e di Prima Linea. Come ho già scritto, lo reputo un bel libro e una fonte utile a comprendere meglio la spinosa

40 anni fa le Br uccidono il maresciallo Taverna. E’ strategia dell’annientamento

Il maresciallo Domenico Taverna fu ucciso nei pressi della propria abitazione in un agguato compiuto e rivendicato dalle “Brigate Rosse”. Nel comunicato, le “Brigate Rosse” lo definirono un “boia” usando poi altre espressioni sprezzanti. L’agguato si collocò nell’ambito della “campagna”

Taggato con: , ,

22 novembre 1975. De Luca: Pietro Bruno l’ho mandato a morire io

Il 22 novembre 1975 i carabinieri uccidono, con colpi di arma da fuoco alla schiena, Pietro Bruno. Il 18enne militante di Lotta Continua della Garbatella, aveva partecipato a un attacco dimostrativo all’ambasciata dello Zaire. Quarant’anni dopo il responsabile di quel servizio

Taggato con: , , , ,

21 novembre 1976: assalto di massa al Circolo della Stampa di Napoli

L’assalto al Circolo della stampa di Napoli, alla vigilia del processo Nap, è un episodio poco noto degli anni di piombo. Rappresenta però, a mio avviso, uno dei punti più alti della guerriglia rossa. Per la prima volta, infatti, un’azione

13 novembre: un giorno nero per la guerriglia rossa

13 novembre 1980: un commando del Movimento comunista rivoluzionario è coinvolto in un conflitto a fuoco dopo una rapina in banca. Muore subito Claudio Pallone, dopo settimane di agonia in ospedale Arnaldo Genoino. LEGGI TUTTO13 novembre 1981: Nando della Corte

Taggato con: , , , , , , , , ,

9 novembre 1974. Holger Meins muore dopo 45 giorni di sciopero della fame

9 novembre 1974: nel carcere tedesco di Wittlich muore Holger Meins.  Il militante della R.A.F si spegne dopo oltre due mesi di sciopero della fame contro le condizioni disumane dei detenuti politici. Apprezzato artista, cineoperatore e fotografo, era detenuto dal

Top