Categoria: anni di piombo

19 ottobre 1977: dopo la strage a Stammeheim la Raf giustizia Schleyer

In un’intervista al blog ControMaelstrom dell’ex prigioniero politico Salvatore Ricciardi, Irmgard Moeller, l’unica sopravvissuta alla strage di Stammeheim, ricostruisce le drammatiche vicende di quell’anno. L’esecuzione dei capi della Raf avviene mentre le teste di cuoio tedesche avevano compiuto un raid

Taggato con: , , , , , , , , ,

18 ottobre 1977: una notte di fuoco di Prima Linea

Torino: dirigenti industriali Quattro terroristi (tra loro una ragazza) incendiano la sede dirigenti industriali In via S. Francesco da Paola, armati di pistola e molotov. L’azione firmata sui muri con vernice spray: “Prima linea”. Gli undici impiegati rinchiusi nel gabinetto:

15 ottobre 1974: cade il covo di Robbiano. Un disastro per le Br

Un mese dopo l’arresto di Curcio e Franceschini – racconta Pino Casamassima nel suo “Libro nero delle Brigate rosse” – scatta l’operazione contro Lazagna, partigiano e comunista di antica milizia, accusato di partecipazione a banda armata, di far parte cioè

Sandro D’Alessandro, dal Superclan ai vertici dell’editoria italiana

Questo è il più bel mestiere del mondo!”. Non ho mai dimenticato la frase che Sandro D’Alessandro mi disse, col suo tipico sorriso malinconico, quando prese il mio posto di Direttore editoriale della Bruno Mondadori.  Effettivamente, per lui, pubblicare libri

2-3 ottobre 1979: rivolta all’Asinara. Distrutto il lager di Fornelli

La rivolta dell’Asinara nel racconto di uno dei protagonisti, Pasquale Abatangelo,  prigioniero politico dei Nap Il 24 settembre del 1979, a Roma, venne arrestato Prospero Gallinari. Dopo la furiosa sparatoria che lo ridusse in fin di vita per i colpi

Taggato con: , , , , ,

1 ottobre 1977, Torino: la morte di Crescenzio segna la fine del Movimento

Torino è un deposito di fotografie in attesa di essere viste. Ce n’è una, scattata dal fotoreporter della Gazzetta del Popolo Tonino Di Marco, che racconta di un giorno di tragiche svolte individuali e di massa: una folla di volti

Così per Lotta Continua Azione rivoluzionaria diventa fascista

Nella notte fra il 21 e il 22, scoppia una bomba al tritolo nel luogo in cui si doveva tenere una manifestazione unitaria contro il terrorismo. L’attentato viene rivendicato, con una telefonata all’ANSA, da Azione rivoluzionaria, che aveva già realizzato

Taggato con: , , , ,

18 settembre 1981: l’omicidio Rucci chiude la lotta a San Vittore

Il 18 settembre 1981 poco prima delle ore 8, mentre si recava in macchina per raggiungere la Casa circondariale di Milano San Vittore dove prestava servizio al primo raggio, il Brigadiere Francesco Rucci rimase vittima di un attentato rivendicato da

17-18 settembre 1977, Torino: Azione Rivoluzionaria attacca la stampa

Tra il 17 e il 18 settembre 1977, il nucleo armato di AR “Rico e Attilio” ha proceduto a colpire la sede della “Stampa” di Torino e il cronista de “L’Unità” Nino Ferrero. Presso la sede del giornale di Agnelli

Taggato con: , , , , , ,

Milano, 17 settembre 1983, colpiti duro i Colp: ucciso Sava, preso Fiorina

I carabinieri bloccano in una strada di Milano un’auto con due terroristi a bordo, che aprono il fuoco. Al volante è Gaetano Antonio Sava, che è colpito e muore; il suo compagno fugge a piedi continuando a sparare. E’ catturato poco dopo.

Top