Categoria: anni di piombo

2 luglio 1981. Mario Moretti racconta: così tentarono di ammazzarmi in carcere

La mattina del 2 luglio 1981 l’ergastolano pluriomicida Salvador Farre Figueras, armato di un lungo coltello rudimentale, aggredisce in carcere Mario Moretti e lo ferisce al braccio e alla mano, poi colpisce anche Enrico Fenzi. L’aggressione avviene durante l’ora d’aria all’interno

1° luglio 1977. Antonio Lo Muscio: quando lo Stato applica la pena di morte

Nella nostra agenda rossa non ci siamo sottratti alla polemica nei confronti del quotidiano Lotta continua. Qualche volta non erano invece per niente male. Anzi erano proprio bravi in alcune occasioni. Perché furono gli unici ad avere il coraggio di

1 luglio 1977: le Ucc contro il comando d’impresa al Sud. Raid a Intersind di Palermo

Dall’ordinanza di rinvio a giudizio del processo all’Unità comuniste combattenti. Il 1 luglio 1977 un commando di tre uomini (uno a viso coperto) e una donna, con il pretesto di ottenere informazioni, riuscivano a penetrare, facendosi la porta dopo essersi

30 giugno 1963: autobomba a Ciaculli uccide 7 militari e chiude la I guerra di mafia

La Strage di Ciaculli è una strage avvenuta il 30 giugno 1963 a Ciaculli (località nella zona sud-est di Palermo). Una Giulietta imbottita di tritolo esplose lungo la statale Gibilrossa-Villabate e provocò la morte di sette uomini delle forze dell’ordine: il tenente dei carabinieri Mario

Mario Moretti, il sequestro Mincuzzi e quella stella sbagliata a sei punte

Ieri ho commesso un errore. Nel presentare il post sul sequestro Mincuzzi nel mio circuito social ho affermato che era un episodio minore e che né Moretti né Curcio ne avevano parlato. In realtà avevo fatto una “ricerca di contenuti”

Taggato con: , , ,

28 giugno 1973: le Brigate rosse rapiscono Michele Mincuzzi, dirigente Alfa Romeo

Tra le schede individuali requisite durante l’incursione all’UCID, c’è anche quella di un oscuro dirigente dell’Alfa, l’ingegner Michele Mincuzzi, specialista in “organizzazione del lavoro,” che viene sequestrato dalle BR il 28 giugno 1973 nel corso di un’azione strettamente collegata con

Taggato con: , , , , , ,

27 giugno 1997, muore Giuliano Naria. Nove anni in carcere poi le assoluzioni

1974: le Brigate Rosse sequestrano il magistrato Mario Sossi. Giuliano Naria assomiglia a uno degli identikit.1975: le Br sequestrano Luigi Casabona, capo del personale dell’Ansaldo. Aveva licenziato Naria alcuni mesi prima.1976: un commando delle Br uccide il procuratore generale della

Taggato con: , , , ,

26 giugno 1977: in dieci evadono armati di un coltello. Tre sono nappisti

Carabinieri e polizia mobilitati, posto di blocco, pattuglie che battono la città e la campagna. Ma per ora senza risultati tangibili. I dieci evasi (tra cui tre «nappisti») la sera del 26 giugno dal carcere di Asti restano uccel di

Cima Vallona, 25 giugno 1967. Strage dei neonazisti tedeschi o strategia della tensione?

La strage di Cima Vallona segna un salto di qualità nella guerriglia altoatesina. La strage, unica di fuoco fuori dai confini altoatesini, presenta caratteri originali: un tradizionale attentato contro un traliccio dell’alta tensione a Cima Vallona, praticamente al confine con

22 giugno 1978: Squadre operaie armate gambizzano caporeparto dell’Alfasud

Salvatore Napoli, 36 anni, un caporeparto dell’Alfasud di Pomigliano d’Arco (verniciatura), è stato ferito da 5 colpi di pistola alle gambe. L’attentato è avvenuto l’altra sera verso le 18: Salvatore Napoli stava  rincasando quando un commando formato, sembra, da tre uomini, gli ha sparato fuggendo poi su un’Alfasud.Il capo reparto

Top