Categoria: anni di piombo

Moretti: il sequestro D’Urso fu il nostro capolavoro

Mario Moretti sul sequestro D’Urso, nel 40esimo anniversario della rivolta nel carcere di Trani. Il testo è stato estratto dal libro intervista con Rossana Rossanda e Carla Mosca, “Una storia italiana” Ma qualcuno disse, nell’80, bisogna chiudere? Nel 1980 a

Taggato con: , , , ,

26 dicembre 1980: il governo cede alle Brigate Rosse e chiude l’Asinara

«12 dicembre 1980, è sera, ora di cena. Si cena presto in carcere, televisioni accese a tutto volume, a quell’ora quasi tutte sintonizzate sul telegiornale del terzo canale, quello delle 19.00. Improvvisamente un vociare sempre più intenso, un boato. Ci

Taggato con: , , ,

22 novembre 1975. De Luca: Pietro Bruno l’ho mandato a morire io

Il 22 novembre 1975 i carabinieri uccidono, con colpi di arma da fuoco alla schiena, Pietro Bruno. Il 18enne militante di Lotta Continua della Garbatella, aveva partecipato a un attacco dimostrativo all’ambasciata dello Zaire. Sono passati 45 anni da quel giorno

Taggato con: , , , ,

Il convegno di Chiavari e le Br: Curcio sbaglia la data

Anche Renato Curcio, nel suo libro-intervista con Mario Scialoja, ricostruisce la vicenda del convegno di Chiavari come tappa di avvicinamento alla fondazione delle Brigate Rosse ma compie un errore di datazione e uno di approssimazione: ritarda lo svolgimento del convegno,

Da Chiavari alle Brigate Rosse. Il racconto di Moretti

Il 1° novembre 1969 si svolge a Chiavari, all’hotel Stella Maris, un convegno dei quadri del Collettivo politico metropolitano che è considerato una delle tappe più significative nel passaggio alla lotta armata. Una enfasi a posteriore: nel libro del 1975

19 ottobre 1977: dopo la strage a Stammeheim la Raf giustizia Schleyer

In un’intervista al blog ControMaelstrom dell’ex prigioniero politico Salvatore Ricciardi, Irmgard Moeller, l’unica sopravvissuta alla strage di Stammeheim, ricostruisce le drammatiche vicende di quell’anno. L’esecuzione dei capi della Raf avviene mentre le teste di cuoio tedesche avevano compiuto un raid

Taggato con: , , , , , , , , ,

18 ottobre 1977: una notte di fuoco di Prima Linea

Torino: dirigenti industriali Quattro terroristi (tra loro una ragazza) incendiano la sede dirigenti industriali In via S. Francesco da Paola, armati di pistola e molotov. L’azione firmata sui muri con vernice spray: “Prima linea”. Gli undici impiegati rinchiusi nel gabinetto:

15 ottobre 1974: cade il covo di Robbiano. Un disastro per le Br

Un mese dopo l’arresto di Curcio e Franceschini – racconta Pino Casamassima nel suo “Libro nero delle Brigate rosse” – scatta l’operazione contro Lazagna, partigiano e comunista di antica milizia, accusato di partecipazione a banda armata, di far parte cioè

Sandro D’Alessandro, dal Superclan ai vertici dell’editoria italiana

Questo è il più bel mestiere del mondo!”. Non ho mai dimenticato la frase che Sandro D’Alessandro mi disse, col suo tipico sorriso malinconico, quando prese il mio posto di Direttore editoriale della Bruno Mondadori.  Effettivamente, per lui, pubblicare libri

2-3 ottobre 1979: rivolta all’Asinara. Distrutto il lager di Fornelli

La rivolta dell’Asinara nel racconto di uno dei protagonisti, Pasquale Abatangelo,  prigioniero politico dei Nap Il 24 settembre del 1979, a Roma, venne arrestato Prospero Gallinari. Dopo la furiosa sparatoria che lo ridusse in fin di vita per i colpi

Taggato con: , , , , ,
Top