Categoria: Senza categoria

13 novembre 1975, la strage dei Graneris. Un delitto in nero che segna un’epoca

È appena cessato l’eco dell’atroce delitto del Circeo. Gli intellettuali si rifiutano di accettare l’idea che a uccidere Pier Paolo Pasolini la notte del 2 novembre sia stato solo uno squallido marchettaro di Pietralata. Ed ecco una strage familiare rilancia

Ma in Italia non c’è un’emergenza antisemitismo

Lo dirò con tutte le sfumature, le esitazioni, i chiaroscuri del caso: non ho nessunissimo dubbio sul fatto che Salvini non sia neanche vagamente antisemita (a differenza dell’M5S). Però sono piuttosto spaventato. Le campagne dementi contro una inesistente minaccia fascista

Mafia capitale story/8: quelle rare voci fuori dal coro

Riprende, dopo qualche giorno di pausa tra emergenze di cronaca, anniversari da onorare e impicci vari Mafia Capitale story. Con quattro post dedicati alle rare voci fuori del coro dei laudatores del Pignatone. I miei dubbi sul Garantista Sul Garantista

Pino Rauti story/4: una storia di scissioni

La scissione del 1969 Riprendiamo la narrazione delle vicende storiche di Pino Rauti e della corrente ordinovista. Il testo usato è quello di “Naufraghi”. Non a caso all’arresto per la strage di piazza Fontana, che gli aprì trionfalmente la porta

26 ottobre 2002: Putin ordina la carneficina nel teatro occupato dai ceceni

Sono trascorsi  16 anni da quella sera maledetta. Quando due ore di svago diventarono 60 ore di terrore e di morte per le oltre 900 persone che affollavano il teatro moscovita della Dubrovka,  per la prima del musical di successo

Taggato con: , , , ,

Mafia capitale story/2. Fasciomafia?, No, è solo affarismo cialtrone

 “Ma quale fasciomafia, questo è affarismo cialtrone, delinquenziale”. A denunciare la bolla mediatica che si sta costruendo sull’inchiesta “mondo di mezzo” è Ugo Maria Tassinari, giornalista che da anni indaga il mondo della “fascisteria” e dà voce anche a realtà e gruppi

22 ottobre 1972: le bombe sui treni per Reggio Calabria

Dal 20 al 22 ottobre del 1972 i sindacati confederali, che hanno molto da farsi perdonare, indicono a Reggio una Conferenza sul Mezzogiorno. La città è in stato d’assedio, come ai massimi livelli della rivolta. Per il giorno della chiusura,

Taggato con: , , , , , ,

Strage di Bologna, l’interruttore non fa parte della bomba

L’interruttore trovato tra le macerie ai Prati di Caprara, che si ipotizzava potesse essere quello usato nella strage del 2 agosto 1980, sembra non aver fatto parte della bomba. Lo sostengono i consulenti della Procura di Bologna, Paolo Zacchei e

Il Cactus di Concita e l’ultima vittima della strage di Bologna

Concita De Gregorio è voluta ripartire con la sua rubrica “Cactus – Basta poca acqua”, dalle frequenze di Radio Capital dall’ultima vittima della strage di Bologna. La prima puntata della trasmissione, dopo la pausa estiva, è stata dedicata a Mauro

Per conoscere Stefano Delle Chiaie

E’ morto stanotte nell’ospedale romano in cui era ricoverato Stefano Delle Chiaie, il leader nazionalrivoluzionario italiano che è stato per un ventennio protagonista della scena internazionale, dalla Spagna al Cile, dall’Argentina alla Bolivia, A lungo screditato come agente provocatore, al

Top