Berio: Senzani, un estremista di destra. E’ ora, chiudetela la Commissione Moro

Berio è rimasto sorpreso da tutto questo: “Davvero e’ successo questo? Non ne sapevo nulla”. Si tratta di aspetti importanti dell’audizione, emersi nonostante Berio abbia chiuso ogni possibilità di approfondimento, tanto da sembrare a tratti un uomo del tutto estraneo al suo tempo. Come quando ha detto: “Giovanni Senzani? Mi pare fosse un estremista di destra”. Il senatore Gotor ha chiesto assicurazioni sulla verbalizzazione di quelle parole.

Nella chiusa del pezzo che Stefania Limiti – apprezzata sacerdotessa del culto del mistero Moro – dedica sul Fatto Quotidiano di ieri all’ultima riunione della omonima commissione parlamentare c’è tutto il nonsenso dell’operazione. Hanno fatto venire dalla Francia un signore considerato tra i componenti della cupola del Superclan, il braccio destro di Corrado Simioni nonché genero del capo dei servizi segreti del Pci nei primi anni ’70 per sentirlo dire cazzate del genere? Bene ha fatto lo storico Gotor, assurto a pubblica fama, dopo i suoi apprezzati ma oscuri studi sul Seicento, per l’analisi filologica dell’epistolario del “prigioniero del popolo”, a chiedere di consegnare ai posteri questa perla. Fatto 30, però, è il momento di fare 31. Prendete atto che così si buttano solo i soldi dei contribuenti e decidetevi a chiuderla ‘sta commissione inutile.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.