Con una raffica di occupazioni i Movimenti per la casa preparano la manifestazione nazionale di sabato

See on Scoop.itL’Alter-Ugo

La Repubblica | Movimenti per la casa scatta lo tsunami tour: 11 …
Roma Daily News
Gli attivisti di Action hanno conquistato l’ex Dogana di Scalo San Lorenzo abbandonandola poco dopo per migrare verso un palazzo di Santa Croce in Gerusalemme.

Ugo Maria Tassinari‘s insight:

Questa invece la ricostruzione della giornata di lotta sulle colonne del Corriere della Sera:

ROMA – Lo avevano annunciato e hanno realizzato il programma della loro protesta. Otto stabili in vari punti della Capitale sono stati occupati dai movimenti per la casa e poi liberati in blitz durati tutta la giornata.  Li ripercorre in ordine cronologico il comunicato emesso dai manifestanti: «alle 11.45 il Coordinamento di lotta per la casa, ha occupato via Curtatone 3. Seicento rifugiati si sono riappropriati dell’ex Agenzia per la Protezione dell’ambiente dimostrando che la riappropriazione e la lotta è l’unica strada per riconquistare dignità. Alle 12, a pochi metri, anche i Blocchi precari metropolitani hanno occupato uno stabile a Piazza Indipendenza, l’Hotel Salus. Contemporaneamente si è svolta l’invasione del’Area di Ligresti a Casal Boccone. Action ha occupato due stabili: uno è la ex dogana in Via dello Scalo di San Lorenzo ed il secondo è invece in zona Ponte di Nona. Alle 12.10 la neonata Ram ha occupato due palazzi in via Tiburtina dopo il Gra. Centinaia di nuclei familiari si sono ripresi lo stabile di proprietà dell’Avis e lo stabile appartenente al ministero delle Finanze. Successivamente anche una chiesa abbandonata a Tor Sapienza è stata occupata». 

Proclami a parte, tutto questo è avvenuto a una settimana dalla temuta giornata di protesta del 19 ottobre. Sette giorni in cui i movimenti annunciano altre occupazioni

See on www.romadailynews.it

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.