Corteo CasaPound, è scontro tra comunità ebraica e prefetto. Sfilano i neofascisti, mentre l’Anpi protesta

Corteo CasaPound, è scontro tra comunità ebraica e prefetto. Sfilano i neofascisti, mentre l’Anpi protesta

L’incipit: Il prefetto di Roma da una parte e il presidente della comunità ebraica e l’Anpi dall’altra. Il primo convinto che i “fascisti del Terzo Millennio” abbiano il diritto di sfilare per le strade della capitale, i secondi che “la ricostituzione del partito fascista”, in quanto reato giustifichi un annullamento della manifestazione. CasaPound sfila, divide, e provoca la reazione di quanti temono l’orda nera capeggiata da Gianluca Iannone. Una vigilia segnata dalle polemiche tra Riccardo Pacifici e Giuseppe Pecoraro. E da uno strano atto vandalico, denunciato da CasaPound poche ore prima dell’inizio di una conferenza stampa, convocata nella sede di via Napoleone III: ignoti hanno danneggiato la serranda di una sede del Blocco Studentesco – la formazione giovanile dei neofascisti di Iannone – a piazza Perin del Vaga. Un danneggiamento che, secondo CasaPound sarebbe frutto del “clima incandescente creato ad arte in questi giorni”.

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.