Cosentino, Cesaro e Laboccetta liquidati da Berlusconi: impresentabili. E loro vanno con Samorì | Napoli on Line

Cosentino, Cesaro e Laboccetta liquidati da Berlusconi: impresentabili. E loro vanno con Samorì | Napoli on Line.

NAPOLI – Berlusconi liquida Cosentino, Cesaro e Laboccetta. Non li vuole assolutamente nella lista che sta approntando per le elezioni. Facce nuove, pulite e soprattutto non invischiate in vicende giudiziarie. In una riunione con il suo stretto entourage qualche giorno fa a Roma, è stato chiaro: “Non voglio vecchie cariatidi, dobbiamo assolutamente evitare di prestare il fianco sul fronte della legalità e della politica politicante”. E ancora più chiaro è stato ieri nel corso di un’intervista a Sky quando, parlando del suo ‘amico’ Dell’Utri, lo ha prima definito “un galantuomo assoluto” poi ne ha escluso la candidatura. “Credo che lui stesso – ha spiegato – abbia in mente delle idee diverse” e ha aggiunto: “Noi presenteremo una lista, dolorosamente, anche con l’esclusione di chi è molto chiacchierato”.

 

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.