Davigo candidato premier? Verrebbe da dire: vaffanculo, Grillo

davigoHo spesso avuto un sentimento ambiguo nei confronti dei Cinque Stelle, preoccupato dalle derive settarie e complottiste ma anche consapevole delle ragioni sociali e culturali di un clamoroso successo. Oggi davanti alla scelta di Piercamillo Davigo candidato premier niente dubbi: i 5 stelle diventano un nemico assoluto delle libertà e della democrazia. Perché Davigo è la testa pensante di Mani Pulite, il genio giuridico che, inventando la categoria della dazione ambientale, riesce a imbracare sotto fattispecie criminale un malcostume imperante ma difficilmente condannabile sul piano penale, il giurista schmittiano che attualizza la persecuzione del tipo di reo e non del reato, il teorizzatore del sospetto come anticamera della giustizia, il cinico sostenitore del principio: meglio un innocente dentro che un colpevole fuori. Ma vaffanculo, Grillo

 

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

2 Comments on “Davigo candidato premier? Verrebbe da dire: vaffanculo, Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.