Avanti un’altra: oggi si scopre il Mancini grillino

Oggi sul FQ gli sviluppi dell’inchiesta e non solo. E una foto che ritrae Amedeo Mancini con il consigliere comunale del M5S quando andó a firmare per la lista. A riprova che le parole rivolte ai fratelli immigrati sono state senza dubbio razziste ma definirlo fascista ecc…è dargli una “valenza” che lo rende qualcosa, mentre lui non è, e può essere tutto.

Così Sandra Amurri, sulla sua pagina facebook presenta il suo articolo sul delitto di Fermo. Così si completa il giro di giostra: già comunista, supporter del sindaco, supporter dei Forconi, simpatizzante di Lega e CasaPound (come attestato in altro articolo del Fatto Quotidiano), l’allevatore arrestato per l’omicidio preterintenzionale del profugo nigeriano si conferma persona dalle idee politiche scarse e confuse. Mi sento di fare mio l’appello di Sandra Amurri e quindi di sospendere il giudizio sulla valenza politica della persona. Quanto ai fatti, continueremo a raccontarli sine ira ac studio. Ed è sicuramente un fatto che il consigliere grillino ha subito condannato”ogni forma di violenza” invocando una cultura dell’accoglienza ma anche “attenzione per gli italiani”:

Il gruppo di Fermo del movimento 5 stelle si stringe intorno alla famiglia del Sig.Emmanuel.
Condanniamo ogni forma di violenza in nome di qualsivoglia idea politica, religiosa, etnica o sessuale.
Chiediamo a tutte le forze politiche, civili e religiose di guardare alla gravità dell’accaduto prendendone spunto per unirci nel prevenire episodi del genere frutto di una erronea cultura dello straniero. Chi fugge dalle guerre, spesso allestite proprio per interessi dell’occidente, deve essere accolto e aiutato ad iniziare una nuova vita nel rispetto della vita stessa, della libertà di pensiero, di parola e dignità in quanto essere umano.
Ma l’integrazione non può essere intesa come disequilibrio di attenzioni tra cittadini italiani e migranti.
Fermo e i suoi cittadini sono da sempre stati fonte di ispirazione per altruismo, accoglienza e disponibilità e come tale vogliamo manifestarci ed essere rappresentati.
Fatti luttuosi, come quello avvenuto ieri, meriterebbero una maggiore e migliore analisi rispetto a quelle che stanno circolando sui media in queste ore.

 

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.