Gabriele Adinolfi: a far piangere non sono i lacrimogeni – Noreporter

A far piangere non sono i lacrimogeni.

L’incipit: Lacrimogeni che piovono, sparati direttamente sulle teste dei manifestanti, dai piani superiori del ministero di “giustizia”. Carabinieri che contraddicono le immagini dei filmati e parlano di lanci “da fuori”. La ministra dell’interno che presenta le truppe bardate e agguerrite che malmenano gli studenti come composte da eroi. Agenti in borghese che bastonano con accanimento belluino degli studenti liceali assolutamente disarmati sotto gli occhi delle telecamere. Nessuno che protesta. Sono segnali numerosi e inquietanti della definitiva sospensione della libertà.

umt Le riflessioni di Gabriele Adinolfi sulle grandi manovre in corso per la definitiva sospensione della libertà

 

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.