Il personale e il politico, una polemica insensata contro Roberto Fiore e il bello delle donne

L’uomo che vedete lì a destra è un certo Roberto Fiore, vecchio arnese dei servizi segreti all’epoca della strategia della tensione, negli ultimi anni si è riciclato come ducetto fascista di Forza Nuova.
Vorrebbe un’Italia “Bianca e Cristiana” e al 1° Punto del suo programma c’è “l’umano rimpatrio per tutti gli immigrati”.
Il NEGRO che vedete a sinistra invece non è Snoop Dogg ma è suo genero, il marito di sua figlia e la Negretta che vedete in mezzo è la sua nipotina.
L’umano rimpatrio varrà anche per loro?
Questi sono i fascisti. 
Un impasto di ipocrisia, idiozia, incoerenza e ridicolaggine, da sempre al servizio dei poteri forti

Non ci fossero state le ultime righe, da me evidenziate con il grassetto, uno avrebbe pensato che si trattava del solito fascista duro e puro, rigido tanto sulle non compromissioni con l’Italia repubblicana quanto con i “traditori della razza”. E invece no, a definire NEGRO e negretta il genero e la nipote di Fiore sulla propria pagina di Facebook sono dei Kompagni, il collettivo Rossa Scintilla di Ventimiglia.

La soddisfazione di veder verificata una mia ipotesi di lungo periodo – il razzismo è un fenomeno che ha preso piede in Italia ben oltre la fascisteria – non è bastata a colmare l’umiliazione profonda per l’assoluta barbarie del post.

Né mi consola il fatto che i cammmerati hanno pensato subito di mettersi all’altezza. Notiziario tricolore ha solo usato toni più garbati per commentare la stessa foto:

Il premio coerenza ideale e politica 2014, è stato assegnato, a quel segretario nazionale di un partito, che promuove il blocco dell’immigrazione e l’umano rimpatrio di tutti gli immigrati e che è contrario ai matrimoni misti( tra persone di diversa razza ed etnia) e poi lo vediamo in chiesa con genero e nipotino di colore… Complimenti a Roberto Fiore….

Alla convergenza degli opposti (nell’inciviltà di una polemica insensata: perché un cattolico tradizionalista non dovrebbe assistere a quello che immagino sia il battesimo del nipote?) mi sento invece di opporre, come segno di speranza in un futuro migliore una coincidenza significativa.

Perché a prendersi come compagno per la vita un “immigrato” non è stata solo una figlia di Roberto Fiore. Anche l’uomo di Lavinia Morsello, di fu Massimo (l’altro fondatore di Forza nuova) e Marinella Rita, per usare un linguaggio da ufficiale di stato civile, infatti, è un “extracomunitario”. E quando costui fu vittima di un banale episodio di quotidiana brutalità poliziesca, Lavinia scelse il mio blog per raccontare la storia. (per chi ha voglia e tempo sono da leggere anche i commenti…).

Che dire, quindi? Che il personale è ancora politico, che l’intelligenza dei corpi può fare gioco e vincere sull’idiozia delle ideologie ossificate (siano esse una caricatura di antifascismo che non si vergogna neanche di usare un lessico esplicitamente xenofobo, o un razzismo ottuso), Avanti così, allora, ragazze, e al culo tutto il resto…

 

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , , , , , ,
28 comments on “Il personale e il politico, una polemica insensata contro Roberto Fiore e il bello delle donne
  1. bernardo pino ha detto:

    che vergogna sputare su Rita marinella, vergogna Ugo, tu nn hai mai conosciuto la nostra comunita’, e cianci su cose riferite, continui ad essere un profittatore e ci hai fatto i soldi sulla nostra pelle, sei solo una zecca che hai avuto fiducia da quattro pentiti, vergognati tassinari……nn sei degno neanche di parlarne di questi camerati e poi chi te lo ha detto che noi all’epoca eravamo razzisti, Giorgio Vale lo hai dimenticato?….Il tuo revisionismo storico da Pulcinella mi fa sorridere, rientra nei tuoi ranghi da scribacchino di regime, noi non abbiamo fbisogno di leggere le tue cazzate.

    • Ugo Maria Tassinari ha detto:

      Cosa ti autorizza a pensare che io sputi su Rita Marinella? Sei completamente fuori bersaglio e fuori misura …

      • bernardo pino ha detto:

        parli della figlia di Massimo che sta con un extra-comunitario non e’ la figlia di Rita Marinella?, dovresti provare un po di vergogna Ugo….almeno nel rispetto di Massimo……e tu ripeto che ne sai tu di cosa pensavamo del razzismo ai tempi, l’ambiente lo hai conosciuto di riflesso Ugo e per mezzo di quattro infami, e ci hai fatto bei soldi, abbi la decenza di nn nominare piu’ certi camerati, non sono i tuoi fratelli.

        • Ugo Maria Tassinari ha detto:

          Certo, Bernardo. E ne parlo perché lei ha scritto sul mio blog per raccontare la persecuzione poliziesca che ha subito il suo compagno. Ripeto: dove sta l’offesa? E’ stata lei a chiedermi di raccontarla sta storia…

  2. La Scintilla ha detto:

    Scambiare i nostri paradossi ironici, volti a sottolineare il doppiogiochismo, l’incoerenza e l’ipocrisia del ducetto di Forza Nuova e della sua area per “razzismo” può significare soltanto o idiozia o malafede.
    E dato che di sicuro lei Sig. Tassinari non è un idiota, il cerchio si restringe.

    • Ugo Maria Tassinari ha detto:

      Per quel che mi riguarda ho l’abitudine di evidenziare l’uso “forzato” delle parole mettendo le virgolette. Altri, più giovani, usano gli emoticon per segnalare lo scarto dal senso comune. In assenza di qualsiasi segno io sono portato a un’interpretazione letterale. Non sono un idiota, non sono in malafede, semplicemente avete sbagliato voi a non rendere chiara l’ironia …

  3. Ugo Maria Tassinari ha detto:

    Questo è il link alla lettera di Lavinia:
    http://www.fascinazione.info/2012/09/lettereuna-giovane-amica-ci-racconta.html
    Questo l’inizio del testo:
    Buongiorno Ugo
    vorrei raccontarti una storia e se lo riterrai opportuno potrai farne uso per far capire agli italiani in che razza di paese viviamo.
    Il mio compagno è di origine srilankese e l’altra sera si è fermato a comprare le sigarette al bar della stazione trastevere tornando dal lavoro.mentre saliva sul motorino una macchina della polizia lo ha fermato chiedendogli i documenti.inutile dire l’arroganza e il disprezzo che gli sono stati riservati.aveva la carta d’identità con se e gliel’ha mostrata,ma non sembravano soddisfatti

    • bernardo pino ha detto:

      Ugo ha raccontato anni di militanza fregandosene di quello che era la vera militanza….questo e’ il mio parere ed ha mercificato il tutto, contenti voi, e Casa Pound…va bene cosi’, ma non scambiamo chi faceva antifascismo militante con un depositario della verita’, il resto sono solo chiacchiere…o revisionismo storico….e non sono tanto giovane Ugo, stavo in Prati e tu hai gia’ avuto a che fare con diverse diatribe con i camerati di prati…o sbaglio?

      • bernardo pino ha detto:

        e scendere a commentare a quello che e’ successo a Lavinia, non e’ carino a me pare solo strumentale, con tutto il rispetto per Lavinia.

      • Ugo Maria Tassinari ha detto:

        Credo che ti manchi qualche passaggio, facilmente verificabile … Per il resto libero di pensare quello che vuoi e di avere tutti i giudizi sulla mia opera ma non puoi attribuirmi intenzioni che sono agli antipodi delle mie.

  4. Jonathan ha detto:

    Questa foto per la gente acciecata di odio è sintomo di idiozia da parte di Fiore. Non potrebbe essere che invece testimonia che Fiore, nonostate i suoi ideali, abbia lasciato spazio alle decisioni della figlia, sia stato rispettoso, tollerante, aperto. Cosa che l’odio anti-fascista non potrà mai capire.

  5. Umberto ha detto:

    comunque il primo punto di Forza Nuova è la difesa della famiglia (il blocco dell’immigrazione è il terzo). E siccome immagino che Fiore ci tenga alla famiglia e quindi anche sua figlia, non poteva di certo mancare al battesimo di sua nipote; a prescindere dalla razza o mescolanza di razza a cui appartiene.
    Se Fiore avesse vietato a sua figlia di sposarsi e procreare con l’uomo che ama (si spera per lei) tutti sarebbero stati subito pronti ad additare Fiore di autoritarismo bigotto ultracattolico…
    Il fatto è che tutti son subito pronti a sputare addosso all’altro, a gridare all’ipocrisia e all’idiozia..senza guardare se stessi prima. Ecco uno dei motivi principali per cui FN non è mai stata così tanto capita dal popolino.

  6. alpha male ha detto:

    spettacolare! robertino col genero rasta! complimenti!

  7. wes sneij ha detto:

    haaaa haaaa ma alla fine !!!! non si puo’ sempre parlare a cazzo!!!

  8. domine ha detto:

    credo che Fiore dovrebbe capire chi ha famiglie come la sua di divorziati , Fiore e’ al secondo matrimoni e/o miste e non dare contro a queste famiglie multirazziali col discorso del rimpatrio umano () di TUTTI gli immigrati..gli 8 punti non sono messi in ordine di importanza ma ne hanno la stessa e sono la base del credo di fn..

    ex militante

    • Ugo Maria Tassinari ha detto:

      Fiore non è divorziato. Fiore ha avuto sicuramente uno ma probabilmente due figli prima del matrimonio poi con la moglie ne ha fatti una decina …

  9. dante ha detto:

    quante volte HO sentito Fiore PARLARE del rimpatri di tutti gli immigrati (tutti ) ora come puo’ sostenerlo dovrebbe far rimpatriare i suoi parenti per primis

    • Ugo Maria Tassinari ha detto:

      Il genero di Fiore non può essere rimpatriato perché già vive nella sua patria: è nato a Londra ed è cittadino britannico

  10. luca ha detto:

    voglio solo dire una cosa, addio forza nuova e con e anche miei 20 amici fedelissimi,,,siete tutti falsi

  11. maximo ha detto:

    comunque in un partito che fa dei valori ideali la base di tutto il personale e’ anche politico..se fosse stato al posto di Fiore ad esempio un Romagnoli o un altro di destra o di area quelli di fn si sarebbero divertiti a dileggiarlo..magari direbbero e’ goliardia..non vedo come mai si devono sempre dire attacchi politici ad arte.. un partito che non da fastidio essendo lo zero virgola che in piazza contro i gay ha portato poche persone quando dovevano scenderne a migliaia..?? che senso ha attaccarlo ah ah..viene da ridere..coME la farsa delle elezioni ultime si inventano ostacoli …ma dai….fn e’ folcloristica e basta come tutte le altre realta’ similari in ITALIA

    FORSE se al posto di Fiore ci fosse un altro camerata tra i suoi a guidare il movimento avrebbe piu’ seguito cosi’ Fiore pare un democristiano che insegue un cattolicesimo che lo rifiuta tra l’altro come rappresentante

    fn paga in questi casi il suo volersi sempre dimostrare il meglio il piu’ puro..etc etc..e quindi la satira lo colpisce facile..

    ciao

  12. Otello Fornasari ha detto:

    E’ proprio vero i figli non si fanno con la testa…e vengono come vengono!Soprattutto quando sono femmine, inutile ogni tentativo di convincerle, infatti una delle esortazioni dei nostri padri, sotto forma di proverbio che altro non è che la saggezza popolare che si tramanda di padre in figlio,è l’augurio di figli maschi, mai femmine.Forse sarebbe il caso che un leader politico carismatico, evitasse di riprodursi, come ben fecero Corneliu Codreanu o Adolf Hitler, Julius Evola.Sublimare l’energia sessuale, dedicarsi anima e corpo al movimento, praticare la castità,oppure ma ciò sarebbe scandalosamente improponibile,praticare sesso alternativo, come fece il leader carismatico germanico,del dopoguerra, Ernst Khunen, morto a 36 anni di AIDS. Certamente tali scelte non sarebbero coerenti con il messaggio cristiano, andate e moltiplicatevi, cosa che Fiore ha fatto.Sicuramente però da una vicissitudine simile, Roberto Fiore, ne esce sconfitto sul piano sia politico che personale.Le varie anime belle che pontificano sul matrimonio dei preti, da tale vicenda, dovrebbero trarre la giusta conclusione: la forza della Chiesa sta nel celibato dei sacerdoti!Pazienza se fra di loro ci può essere qualche pedofilo, è il male minore,pensate alle conseguenze di un esercito di ex mogli divorziate, da mantenere, con l’inevitabile assegnazione della casa coniugale (sacrestia e canonica compresa) ad esse e la inevitabile guerra sull’affidamento dei figli. Mi spiace molto per Fiore, ma anche per il suo movimento, poichè il prossimo conflitto mondiale, che già incombe, sarà una guerra di stampo razziale,con la divisa del soldato che sarà data dal colore della pelle!

  13. pierluigi ha detto:

    Ma finiamola una volta per tutto col perbenismo e l’ipocrisia che storicamente appartengono ai compagni. Espulsione e rimpatrio e divieto dei matrimoni misti per tutti, tranne che per Fiore ed il suo genero? Fai la persona seria e non difendere l’indifendibile, è stato IPOCRITA e basta. FN è un partito (lo voto da 8 anni ormai) chiaramente ed esplicitamente xenofobo, gemellato con Alba Dorata e NPD , conosci questi due partiti? Sai che l’NPD ha il mito della razza bianca? Finiamola di fare i pseudo fascisti tolleranti e buonisti perchè non lo siamo. Delusione grande da Fiore , grandissima, e non tanto per la questione nipote/genero quanto per un’incoerenza che solo buonisti di merda giustificano. Serietà camerati, non fingiamo di essere chi non siamo.

    • Ugo Maria Tassinari ha detto:

      Pierluigi, ti sfugge un particolare. Il genero di Fiore non è espellibile né rimpatriabile perché è nato a Londra da genitori originari di un Paese del Commonwealth e quindi è cittadino britannico a tutti gli effetti. Quanto ai matrimoni misti, ovviamente, io sono assolutamente favorevole al melting pot, notoriamente, ma capisco che per un forzanovista la contraddizione sia bruciante… Io comunque difendo le figlie di Fiore e di Morsello che si sono ribellate alla cultura paterna e patriarcale, altro che ipocrisia

  14. pierluigi ha detto:

    Confesso la mia ignoranza sulla questione Londra, quindi è londinese? Quindi quando a fiore chiedono se Balotelli è italiano dovrebbe rispondere di si? (data la nazionalità del genero)
    Lei è favorevole ai matrimoni misti e a favore della figlia di Fiore e di Morsello sul modello antipatriarcale?
    Non crede che tutta questa apertura mentale dei giorni nostri, tutto questo “liberalismo” totale sia una delle cause della distruzione di questa nazione? Non crede che una cultura, una patria , un’idea nel tempo dovrebbero essere preservate e amate almeno un minimo?
    Le ripeto che non voglio fare ne il patriarca ne il razzista nell’anno 2014, sono invece un “differenzialista” se mi concede il termine e credo che sia bello l’incontro tra culture, ma mortale il “mescuglio”. Spero che la sveglia nazionalista suonata dall’europa possa presto svegliare anche noi.

  15. io67 ha detto:

    NN credo ai miei occhi!!!!: secondo il signor Tassinari Fiore è incoerente nn perchè lui sposa una immigrata di colore, ma perchè lo fa sua figlia!!!Lui è responsabile della libera scelta di sua figlia, maggiorenne e vaccinata??????????Che curioso modo di ragionare!!!!!!!!Dimentica, il signor Tassinari, di spiegare, cosa avrebbe dovuto fare Fiore difronte ad una decisione nn gradita presa dalla ragazza??!!!!Spararle?!Insomma signor Tassinari,eviti di sragionare…..se vuole attaccare Fiore lo faccia con qualche argomento decente.Grazie

  16. io67 ha detto:

    Mi scuso con Tassinari.Ho equivocato.Il mio commento era riferito a chi aveva postato gli attacchi a Fiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*