26 gennaio 1935: nasce Franco Nicolini, nella storia “il criminale”, nella leggenda il Terribile

Il 26 gennaio 1935 nasce a Roma a Franco Nicolini. Diventerà un criminale di medio calibro nella realtà. Ammazzato come tanti delinquenti da avversari incattiviti tra sfregi da vendicare e interessi da perseguire. Entrerà però nel mito. Perché il suo delitto, abbastanza banale, è l’occasione in cui per la prima volta si aggregano le diverse batterie e gruppi che di lì in poi diventeranno la banda della Magliana E così, prima nelle cronache giudiziarie e poi nella superfetazione del ciclo narrativo di Romanzo criminale (il libro, il film , la serie) diventerà un protagonista. Il Terribile, magistralmente interpretato, nel ciclo televisivo da Marco Giallini

Il boss delle scommesse clandestine

Conosciuto nell’ambiente come Franchino er criminale, a causa della sua bassa statura e del suo passato non proprio limpido, gestiva le scommesse clandestine nell’ippodromo romano di Tor di Valle. Le sue attività illegali suscitarono l’interesse della neonata banda della Magliana che oltre a gestire il traffico degli stupefacenti nella capitale, desiderava entrare anche in altri affari. Giuseppucci e compari furono caldamente spalleggiati ad eliminare Nicolini da Nicolino Selis, che aveva un conto aperto col malavitoso.

Si dice che fu proprio Franchino, durante una rivolta carceraria a schiaffeggiare Selis davanti agli altri detenuti al fine di ristabilire l’ordine. Per di più girava la voce che grazie ad una soffiata di Nicolini, gli inquirenti avevano potuto incastrare il criminale di origine sarda. A complicare ulteriormente le cose ci si mise lui stesso. Infatti durante una corsa schiaffeggiò, come era suo solito punire chi gli si metteva contro, un affiliato alla camorra. Aveva puntato sul suo stesso cavallo, abbassandone la quota.

L’omicidio a Tor di Valle

La sera del 25 luglio del 1978, proprio all’uscita dall’Ippodromo di Tor di Valle, Franco Nicolini venne freddato a colpi di pistola dai componenti della Banda della Magliana. La sua morte fu il primo delitto eccellente dei maglianesi e permise loro di controllare il mondo delle scommesse negli ippodromi romani.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.