La Stampa – I fumogeni degli estremisti rovinano il “maxi-matrimonio” gay a Mantova

ANNA MARTELLATO

VERONA – Mano nella mano sotto il Castello di San Giorgio a Mantova, storica residenza dei Gonzaga, per dirsi “sì”: questa mattina 50 coppie gay si sono unite simbolicamente in matrimonio, rispondendo così all’invito dell’associazione Arcigay di Mantova: scopo delle nozze collettive è chiedere il riconoscimento legale del matrimonio tra persone dello stesso sesso, su modello di quanto è già realtà in molti paesi dell’Unione Europea.

La Stampa – I fumogeni degli estremisti rovinano il “maxi-matrimonio” gay a Mantova.

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.