La morte di Bizzarri. Morando: aspettiamo a far partire i titoli di coda

Guido Salvini e Paolo Morando

Stanotte Paolo Morando, autore di un bel libro sull’antefatto di Piazza Fontana (le bombe del 25 aprile, qui recensito proprio da Guido Salvini) interviene sul mio post sulla morte di Claudio Bizzarri e sull’intera vicenda dello scoop di Gianni Barbacetto. Il giornalista del Fatto ha identificato appunto l’ordinovista veronese grazie al profilo disegnato in “La maledizione di Piazza Fontana. L’ autore di “Prima di Piazza Fontana” è meno pessimista di me sulle prospettive di una nuova inchiesta sulla strage

Le domande sul nome irritano Salvini

Nel libro “La maledizione di Piazza Fontana”, uscito il 14 novembre e che io ho recensito qui (https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2493767324005156&id=100001157385236), il giudice Guido Salvini e Andrea Sceresini ne schermano l’identità chiamandolo “il Paracadutista”: è l’ordinovista veronese che avrebbe collocato materialmente la bomba della strage in banca, ancora in vita e teoricamente perseguibile.
Venerdì Gianni Barbacetto gli ha associato un nome, giusto in coda al proprio pezzo sul Fatto Quotidiano: Claudio Bizzarri (http://www.giannibarbacetto.it/…/piazza-fontana-luomo-del…/…).

Vero? Falso? Sabato a Milano, dove presentavamo i nostri libri (vedi foto), a domanda del pubblico Salvini non ha confermato, ma non ha nascosto una certa irritazione.
Poche ore fa, dal blog di Ugo Maria Tassinari (https://www.ugomariatassinari.it/piazza-fontana-bombarolo/) si è appreso che sempre venerdì un sito veronese di controinformazione già dava notizia della morte di Bizzarri (https://infospazio161.noblogs.org/…/la-bomba-di-piazza-fon…/), avvenuta appena un mese fa, a libro di Salvini-Sceresini in stampa.
La maledizione di Piazza Fontana, appunto.
Ma io aspetterei a far partire i titoli di coda.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*