E’ morto Piero Bassi. Fondò le Br. Il ricordo di Mario Rossi

Lo chiamavamo “biondo “. Era un compagno della brigata storica dei comunisti di Milano. È morto il biondo. Solo, come ha sempre voluto essere, per il suo carattere scontroso, permaloso, soprattutto rigoroso. Sono rarissime le foto del “Biondo”. Personalmente non ne ho mai viste… forse la digos ne ha qualcuna fortunosamente procurata manu militari. Militante delle rosse brigate fin dalle primissime ore, assiduo fustigatore di ogni deviazione che non fosse la sua; poco tollerante verso chiunque non appartenesse al processo rivoluzionario internazionale. Eppure nessuno era più amabile di PIERO BASSI. La durezza del carattere in un fisico gracile che non ha mai voluto risparmiare né dentro, né fuori… Acuto teorico marxista e di vasta cultura letteraria, Piero si poteva ascoltare per ore gradendone la finezza e la profondità del suo pensiero. È stato un brigatista, un comunista dei miei tempi.

La Comune del Lodigiano

Così Mario Rossi, un comunista di altri tempi, il fondatore del primo gruppo guerrigliero italiano, ricorda commosso Piero Bassi. Nato a Casalpusterlengo nel 1949, militante della Sinistra Proletario, con il collettivo “La Comune” del Lodigiano fu tra i soggetti fondatori delle Brigate Rosse. Faceva coppia fissa con l’omonimo Bertolazzi, tant’è che per distinguerli li chiamavano il Biondo e il Nero: il loro ruolo fu decisivo nel momento della prima drammatica crisi dell’organizzazione, quando, grazie alle delazioni di Marco Pisetta, fu smantellata la rete logistica milanese. Erano i primi giorni di maggio del 1972. Una cascina del Lodigiano, ignota al protopentito, fu la base rossa in cui i brigatisti in fuga trovarono rifugio e poterono riorganizzarsi.

L’unico sciopero nelle Br

Il Biondo e il Nero furono anche i protagonisti della prima e unica vertenza sindacale nella storia della lotta armata: poiché lo stipendio operaio previsto per i militanti non teneva conto delle differenze nel costo della vita tra Milano e Torino, i due si misero in sciopero … Furono entrambi arrestati nel covo di Robbiano di Mediglia in cui fu anche catturato Roberto Ognibene che uccise il maresciallo dei carabinieri Maritano. Imputato al processo storico delle Brigate rosse, fu condannato a 8 anni. All’atto della scissione aderì al Partito comunista combattente. Nel 1987, in occasione di un processo a Torino, insieme a Cesare Di Lenardo, diffuse un comunicato critico con la soluzione politica, propugnata da Curcio e Moretti.

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

1 Comment on “E’ morto Piero Bassi. Fondò le Br. Il ricordo di Mario Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.