12 dicembre/5. A proposito della perdita dell’innocenza

E’ icastico Peter Freeman nella sua pagina Facebook. Poi all’obiezione di una collega offre lo “spiegone”: E’ la tesi rilanciata da molti per cui la violenza politica nell’Italia degli anni Settanta (e qualcosa prima) abbia la sua genesi e la

Taggato con: , , , , , , ,

12 dicembre/4. Una lunga scia di sangue. Dagli anarchici calabresi a Saltarelli

Si dipana una lunga striscia di sangue da piazza Fontana. se Pino Pinelli è la diciottesima vittima, nel settembre 1970 cinque anarchici calabresi che lavorano alla controinchiesta muoiono in un dubbio incidente stradale sull’Autostrada del Sole quando sono quasi arrivati

Taggato con: , , , ,

12 dicembre/3. Fu strage di Stato? Una bella discussione aperta da Andrea Colombo

Una bella discussione è in corso sulla pagina facebook di Andrea Colombo, a cui non piace l’espressione “Strage di Stato”. Qui ripropongo alcuni post interessanti e segnalo la fantastica scoperta di Andrea Zanardo che ha scovato una pagina dedicata alla

12 dicembre/2. Casamassima: qualche verità giudiziaria l’abbiamo

Nello speciale che dedichiamo al cinquantennale di Piazza Fontana alterneremo testi e documenti storici con interventi e commenti di attualità. Quello che segue è l’editoriale che Pino Casamassima ha scritto oggi per l’edizione bresciana del Corriere della sera

12 dicembre/1. Pintor si affida a Taviani: fu strage di Stato

Taviani: i servizi segreti coprirono i bombaroli Ho letto e riletto le parole dette dal senatore Taviani in un occasionale raduno democristiano, che confessano la verità sulla prima delle stragi che hanno insanguinato questo paese: la strage di Milano, capostipite

11 dicembre 1980: i carabinieri uccidono i brigatisti milanesi Serafini e Pezzoli

Due compagni appartenenti alla nostra organizzazione, militanti nella colonna Walter Alasia “Luca” sono caduti sotto il piombo dei carabinieri. La storia e la militanza di Roberto Serafini e Walter Pezzoli sono simili a quelle dei molti comunisti. Hanno dato la

Taggato con: , , , ,

10 dicembre 1981: le Br uccidono in carcere Giorgio Soldati (ex PL)

Una delle storie più agghiaccianti degli anni di piomboIl 10 dicembre 1981, nel carcere di Cuneo, i brigatisti uccidono Giorgio Soldati, un giovane compagno uscito da P. Stava cercando di entrare nel Partito Guerriglia. Lo fermano, assieme a un altro militante,Nando

Taggato con: , , ,

Due anni dopo, ricordando Pietro Carini

Due anni fa finiva di soffrire Pietro Carini. E solo la liberazione dal dolore insopportabile di un cancro feroce ci rende in qualche misura tollerabile la sua perdita. Pietro è stato una figura straordinaria di intellettuale di frontiera, border line

Taggato con: , ,

5 dicembre 1977. Il raid di Rignano Flaminio: una coda avvelenata dell’omicidio Petrone

Quello che racconto oggi è una piccola storia marginale del Settantasette. Una storia emblematica di come la violenza abbia attraversato l’intero Paese, anche in piccoli centri tradizionalmente tranquilli. Il raid fascista che ricostruiamo attraverso la cronache dell’Avanti è infatti una

Taggato con: , , , , , ,

Le stragi e Verona: ora spunta un ordinovista maestro di arti marziali

Il giudice Salvini è un formidabile investigatore. Il suo libro sulla maledizione di piazza Fontana è una miniera di notizie minuziose che quantomeno arricchiscono il grande affresco che in tanti abbiamo contribuito a disegnare sull’Italia degli anni 70. Ma è

Top