30 anni fa l’omicidio di Renatino de Pedis. L’Unità lo mise a pagina 22 …

Quella che vedete è la pagina dell’Unità dedicata all’omicidio del capo dei “testaccini”, Enrico De Pedis. Giusto 30 anni fa. E’ in cronaca di Roma, a pagina 22. Non merita neanche il titolo a nove colonne: c’è una notizia di apertura e un box di pubblicità di spalla. Niente richiamo in prima pagina ma solo nella copertina dell’edizione romana: un box di piede a pagina 19. Un errore di valutazione o un’incomprensione della reale dimensione di “Renatino”? Niente affatto, anzi. Il pezzo di Gianni Cipriani (grande cronista di nera) è estremamente preciso e ben informato. Credo si possa dire che, a distanza di trent’anni, nonostante tante rivelazioni successive, non ci sia una sola notizia errata o smentibile. Semplicemente, all’epoca, il giornale di quello che si avviava a non essere più il partito comunista, riteneva che la questione criminale avesse scarso rilievo nell’agenda politica. Bei tempi…

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*