Stragi e Br, quei depistaggi tra Bologna e Brescia – IlGiornale.it

Stragi e Br, quei depistaggi tra Bologna e Brescia – IlGiornale.it.

L’incipit: Bologna-Brescia, andata e ritorno. Due stragi, un lungo filo rosso costellato (e inesplorato) di coincidenze. Sugli incroci arabo-brigatisti intorno alla strage alla stazione del 2 agosto 1980, rimasti indecentemente nei cassetti per un quarto di secolo, il 6 settembre rivelammo che la notte precedente l’esplosione, in un hotel a 200 metri dalla stazione di Bologna, dormì Francesco Marra, personaggio vicino alle Br poi accusato dal capo Franceschini di essere un infiltrato(Marra ha sempre negato). Questo signore, definito all’epoca della strage dalla Digos di Milano «esponente di estrema sinistra e simpatizzante Br», nel gennaio 1981 riferì a verbale di essere stato in quell’albergo per turismo con un’amica.

Umt: Di molti degli elementi assemblati abbiamo puntualmente parlato su Fascinazione nei mesi scorsi. L’unica novità l’intercettazione tra Franceschini e Lintrami, abboccato all’esca di Giraudo …

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

1 Comment on “Stragi e Br, quei depistaggi tra Bologna e Brescia – IlGiornale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.