Tag: brigate rosse

Lo scherzo del 7 aprile: c’è chi vince (Calogero) e chi perde (i detenuti)

Questo sarà un post corposo, ma la materia (il processo 7 aprile) e l’autore (Davide Steccanella: e il testo e l’assemblaggio di due interventi sulla sua pagina facebook) meritano spazio. Di mio ci metto una chicca: l’articolo di Franco Piperno

Taggato con: , , , , , ,

3 aprile 1978: la grande retata contro gli ex di Potere Operaio

Sulle inefficienze e sulle contraddizioni dell’operato delle forze dell’ordine nel corso del sequestro Moro si era soffermata, alla fine del secolo scorso, la Commissione Stragi ‘presieduta dal senatore Pellegrino che, nella sua proposta di relazione finale, esamina alcuni episodi, a

Taggato con: , , , , , ,

Sante Notarnicola, un comunista che si fa bandito

La morte di Sante Notarnicola ha suscitato una straordinaria ondata di emozione collettiva. Tanti siti, blog, pagine facebook stanno diffondendo materiali, storie, testi, testimonianze. Una prima sintesi ce la offre il mio antico amico e mentore Oreste Scalzone (a cui

Taggato con: , , , , , , , , , , ,

22 marzo 2021: è morto Sante Notarnicola, bandito rivoluzionario

E’ morto Sante Notarnicola. Sembrava aver vinto la battaglia con il Covid ma alla fine non ce l’ha fatta. Per la mia generazione Sante è stato mito e realtà, il dannato della terra che si fa soggetto politico rivoluzionario, il

Taggato con: , , , , , , , ,

Moretti: Moro e io, due uomini nella prigione del popolo

La quarta puntata del “memoriale” Moretti (in realtà è la vecchia intervista autobiografica con Rossana Rossanda e Carla Mosca) sul sequestro Moro è incentrato sul rapporto umano che si crea tra il rapitore e l’ostaggio nelle lunghe ore quotidiane trascorse

Taggato con: , , , , , ,

18 marzo 1980: le Br uccidono il giudice Minervini

Girolamo Minervini fu ucciso a Roma, il 18 marzo 1980, mentre viaggiava sull’autobus che lo stava portando al Ministero della giustizia. Dal giorno prima, ricopriva l’incarico di direttore generale degli Istituti di prevenzione e pena. L’assassino fuggì facendosi largo tra

Taggato con: , , , , ,

Mario Moretti/3: il 16 marzo, da via Fani a via Montalcini

Continua, con il trasferimento da via Fani a via Montalcini la lunga ricostruzione del sequestro Moro da parte di Mario Moretti (Qui le parti 1 e 2, con un’appendice di altri post alla vicenda) Si racconta che abbia detto: “Cosa

Taggato con: , , , ,

Mario Moretti racconta il 16 marzo a via Fani/2

Prosegue la ricostruzione del sequestro Moro attraverso la testimonianza di Mario Moretti (con Rossana Rossanda e Carla Mosca, Una storia italiana. Qui affrontiamo gli ultimi preparativi e l’attacco a via Fani. A fine testo qualche link di vecchi post sul

Taggato con: , , , , ,

Curcio racconta la sua amicizia con Feltrinelli

 Io già dal ’68 mi incontravo ogni tanto con Giangiacomo Feltrinelli e discutevamo lungamente sui nostri rispettivi progetti. (…) Noi volevamo imparare dalle esperienze nuove che si agitavano nel mondo: guardavamo ai Black Panthers, ai Tupamaros, alla Cuba e alla

Taggato con: , , , , , ,

Torino, 12 marzo 1977. Prima linea uccide il brigadiere Ciotta

Giuseppe Ciotta, 30 anni, poliziotto, è nato ad Ascoli Satriano, in provincia di Foggia, dove ha lasciato tutta la famiglia, e lavora a Torino dal 1972. Qui ha sposato Michelina, compaesana e amica fin dall’infanzia. Nel 1975, poi, è nata

Taggato con: , , ,
Top