Doveva essere un grande successo tattico dell’amministrazione Obama: l’occupazione dell’edificio federale nella riserva naturale dell’Oregon sudorientale sconfitta con un blitz efficace e una sola vittima. Si è rivelato un boomerang terribile e vergognoso.

A 48 ore dall’assalto al centro sociale di San Bernardino proviamo a fissare qualche punto: la coppia responsabile non costituisce una cellula dell’Isis ma l’attacco è classificato senza dubbi dall’intelligence come un atto di terrorismo interno; Farook, sul luogo di lavoro, …

Il raid di San Bernardino: una falla clamorosa della sicurezza nazionale Continua a leggere »