«Franco aveva un vizio. Il vizio del gioco», racconterà Abbatino in Corte d’Assise. Infatti, Giuseppucci scommetteva regolarmente sui cavalli, sia agli ippodromi che alle sale corse. E anche se er Negro «pagava sempre puntualmente i propri debiti, quale ne fosse …

Le due verità del “Freddo” sull’omicidio del “Negro” Continua a leggere »