Tag: lotta continua

31 ottobre 1989: muore Beppe Niccolai, il missino eretico che difese Sofri

Trent’anni fa moriva Beppe Niccolai, un missino eretico. Giovane fascista, prigioniero di guerra non cooperante, parlamentare per due legislature, negli anni Ottanta fu tra i primi a lavorare a un percorso di fuoriuscita dalle secche del neofascismo che individuava nel Psi

Taggato con: , , , , , ,

26 settembre 1988: la mafia ammazza Mauro Rostagno

Sociologo, leader del movimento studentesco, fondatore di Lotta Continua, animatore di Macondo, seguace del verbo del Maestro Bhagwan Rajnesh, fondatore dell’Associazione Saman, giornalista e direttore operativo dei servizi d’informazione dell’emittente televisiva trapanese RTC. Sono queste le tante sfumature di Mauro

Taggato con: , , , , , , ,

17 maggio 1972: ucciso il commissario Luigi Calabresi. Quattro condannati di Lotta Continua

L’omicidio del commissario Luigi Calabresi è un crocevia dei misteri d’Italia. Una tragica concatenazione di fatti collega, infatti, l’assassinio di Calabresi alla morte di Pinelli, all’eccidio di piazza Fontana, alla morte di Franco Serantini e alla strage davanti alla questura

Taggato con: , , , , , , ,

7 maggio 1972: l’anarchico Franco Serantini muore per il pestaggio della Celere

Il 5 maggio del 1972 durante una manifestazione indetta da Lotta Continua contro un comizio di Giuseppe Niccolai del Msi la Celere pesta brutalmente Franco Serantini, un giovane anarchico ventunenne. Questa è la testimonianza di  Moreno Papini che abitava in

Taggato con: , , , , , , , ,

6 dicembre 1975: con gli scontri al corteo delle donne Lotta continua comincia a morire

Il 6 dicembre 1975, la prima grande manifestazione nazionale delle donne  per l’aborto segna lo strappo tra Lotta Continua e il Movimento femminista. Una rottura che sarà tra le principali cause della dissoluzione del gruppo meno di un anno dopo.Gli

Taggato con: , , , , , ,

5 dicembre 1977. Il raid di Rignano Flaminio: una coda avvelenata dell’omicidio Petrone

Quello che racconto oggi è una piccola storia marginale del Settantasette. Una storia emblematica di come la violenza abbia attraversato l’intero Paese, anche in piccoli centri tradizionalmente tranquilli. Il raid fascista che ricostruiamo attraverso la cronache dell’Avanti è infatti una

Taggato con: , , , , , ,

29 novembre 1976. Prima Linea debutta a Torino attaccando i dirigenti Fiat

29 novembre 1976. Cinque esponenti di Prima Linea irrompono nella sede del gruppo dirigenti della Fiat a Torino, incatenano gli impiegati, espropriano i soldi che trovano, e scrivono con una bomboletta spray, il nome :”Prima Linea”. E’ la prima comparsa della sigla

Taggato con: , , , , , , , , ,

27 novembre 1979, Napoli: accoltellato da un autonomo un dirigente del MLS

Nei giorni scorsi ha suscitato molto interesse e qualche reazione la mia decisione di violare un’antica regola che mi sono imposto trent’anni fa, all’inizio dell’esplorazione dell’arcipelago nero. Non utilizzare mai le informazioni acquisite da militante. Un suo corollario abbastanza ovvio

Taggato con: , , , , , , ,

22 novembre 1975. De Luca: Pietro Bruno l’ho mandato a morire io

Il 22 novembre 1975 i carabinieri uccidono, con colpi di arma da fuoco alla schiena, Pietro Bruno. Il 18enne militante di Lotta Continua della Garbatella, aveva partecipato a un attacco dimostrativo all’ambasciata dello Zaire. Quarant’anni dopo il responsabile di quel servizio

Taggato con: , , , ,

29 ottobre 1974. Così Lotta Continua ricorda Romeo e Mantini, i due compagni dei Nap ammazzati

Luca Mantini e “Sergio Romeo”, i militanti dei Nap uccisi dai carabinieri il 29 ottobre 1974 nel corso di una rapina, provenivano dai ranghi di Lotta Continua. Questo è l’editoriale con cui il quotidiano del movimento, il 1° novembre 1974,

Taggato con: , ,
Top