Tag: lotta continua

25 aprile 1974: la Rivoluzione dei garofani e il turismo militante italiano

Il 25 aprile si festeggia la Liberazione anche in Portogallo, oltre che in Italia. Ma il riferimento non è al 1945 ma alla Rivoluzione dei Garofani del 1974, ossia il colpo di Stato “pacifico”, messo in atto da militari progressisti,

Taggato con: , , , , , , , , ,

26 marzo 1976, Bergamo: gambizzato ai cancelli Philco Heinrich Herker

Il 26 marzo del 1976, all’ingresso dello stabilimento viene ferito alle gambe il direttore tecnico Heinrich Herker. L’attentato è rivendicato da Lotta armata per il comunismo: “Militanti comunisti sono entrati in azione alla Philco-Bosch colpendo il dirigente tedesco Herker. La

Taggato con: , , , , ,

Sofri ricorda Franco Travaglini e i Proletari in divisa

Nel rendere omaggio a Franco Travaglini, scomparso ieri, Adriano Sofri pecca di umiltà: perché i Proletari in divisa fu opera precipua di Lotta continua e fu spesso osteggiata dalla “nuova sinistra” che ne contestava il carattere “avventuristico”. E’ invece stato

Taggato con: , , , , , ,

22 marzo 2021: è morto Sante Notarnicola, bandito rivoluzionario

E’ morto Sante Notarnicola. Sembrava aver vinto la battaglia con il Covid ma alla fine non ce l’ha fatta. Per la mia generazione Sante è stato mito e realtà, il dannato della terra che si fa soggetto politico rivoluzionario, il

Taggato con: , , , , , , , ,

21 marzo 1949: nasce Roberto Rosso, la “testa” di Prima Linea

“Indomito ideologo”, “cervello pensante”, “mente”. Grazie al giudizio convergente di numerosi pentiti, “Robertino” Rosso, che oggi compie 72 anni, si è visto inchiodato a un ruolo in Prima Linea che nella realtà effettuale delle cose non ha mai ricoperto, essendo

Taggato con: , , , , , , , , ,

21 gennaio 1972, Napoli: muore bruciato Enzo de Waure. Era bersaglio dei fascisti

Ho sempre scritto poco di Napoli, per un’evidente scelta, determinata dalla mancanza di distacco emotivo che è invece necessario per non scottarsi quando la materia è incandescente. Devo quindi ringraziare il mio antico amico e compagno Marco Galasso che ieri

Taggato con:

22 novembre 1975. De Luca: Pietro Bruno l’ho mandato a morire io

Il 22 novembre 1975 i carabinieri uccidono, con colpi di arma da fuoco alla schiena, Pietro Bruno. Il 18enne militante di Lotta Continua della Garbatella, aveva partecipato a un attacco dimostrativo all’ambasciata dello Zaire. Sono passati 45 anni da quel giorno

Taggato con: , , , ,

Così per Lotta Continua Azione rivoluzionaria diventa fascista

Nella notte fra il 21 e il 22, scoppia una bomba al tritolo nel luogo in cui si doveva tenere una manifestazione unitaria contro il terrorismo. L’attentato viene rivendicato, con una telefonata all’ANSA, da Azione rivoluzionaria, che aveva già realizzato

Taggato con: , , , ,

Il golpe cileno e l’azzardo di Lc sull’uso operaio del Pci

Il golpe in Cile, l’11 settembre 1973, rappresenta un punto di rottura fondamentale nelle vicende politiche della sinistra italiana. Il Pci ne ricava la legittimazione per abbandonare la ricerca della maggioranza e teorizza esplicitamente l’alleanza con la Dc: nasce la

Taggato con: , , , ,

Il boss Nirta a via Fani. Le sapienti tecniche del Fatto per stravolgere le citazioni

La segnalazione di Claudio Territo sugli ultimi rilanci sulla presenza del boss Nirta a via Fani la mattina del 16 marzo 1978 è interessante. Cosi concludeva il Ris nella sua perizia : Gli elementi in comparazione risultano non sufficienti ad

Taggato con: , , , , , ,
Top